\\ Home Page : Articolo : Stampa
ACCORDI FIAT/CHRYSLER
Di Gennaro Aprea (del 06/08/2009 @ 18:55:11, in D) Guerre, cliccato 4028 volte)
IL SEGRETO DELL’ACCORDO FIAT-CHRYSLER
 
Autoveicolo blindato IVECO Lince
 
La notizia abbastanza sorprendente che vi trasmetto mi è giunta dalla Gran Bretagna tramite un conoscente che è certamente una persona cui si può dare fiducia.
D’altra parte questa notizia è anche ragionevole e comprensibile, quindi possiamo prenderla per buona, almeno all’80%, per il 20% invece si potrebbe trattare di una bufala: giudicate voi stessi.
I fatti che mi hanno raccontato hanno bisogno di qualche premessa.
1) Come tutti ormai sanno da tempo, il famoso accordo per il salvataggio del terzo produttore di autoveicoli americano, fortemente voluto dal Presidente degli USA, ha come scopo principale la cessione e la gestione da parte della Fiat del suo importante  “know-how” che riguarda i motori che consumano poco, che rilasciano poco CO2 (il gas effetto serra), ed altre diavolerie che la grande impresa italiana ha acquisito, diavolerie che le hanno permesso di non andare in crisi profondissima come altre case automobilistiche, ed anzi di incrementare percentuali di vendita sul mercato italiano ed europeo. Sappiamo dei progetti di lancio sul mercato americano della 500, della 159 Alfa Romeo e di altri nuovi modelli che saranno lanciati a breve, come la nuova Lancia Fulvia coupé.
A dire il vero alcune voci hanno espresso dei dubbi sulla capacità dei nostri modelli di sfondare sul mercato americano, perché il consumatore locale non è ancora “educato” a queste dimensioni di auto….quindi il successo non sarebbe immediato.
2) Non tutti sono al corrente – ma è facile controllarlo su Internet – che la fabbrica americana degli Hummer , i famosi veicoli fuori strada dell’esercito americano e delle sue versioni civili, è stata venduta dalla General Motors in bancarotta ai cinesi della Sichuan Tengzhong.
Ed ecco la notizia.
Se andate su Internet potrete leggere che la IVECO del gruppo Fiat produce da tempo ed ha migliorato le “performances” del suo veicolo militare blindato LMV (Light Multirole Vehicle) che è chiamato Lince VTML. Si tratta di un mezzo particolarmente agile ed elastico di cui vi sono varie versioni, compreso una a trazione cingolata. I nostri soldati sono stati soggetti a numerosi attentati in Afganistan e ne sono usciti sempre vivi o con ferite non gravi, salvo recentemente un parà della Folgore che si trovava sulla torretta della mitragliatrice, praticamente all’aperto.
Questo veicolo è molto apprezzato anche da altri eserciti che lo hanno acquistato ed utilizzato con successo, compreso quello britannico che ne ha acquistati 410 unità denominati Panther CLV.
A questo punto anche le alte sfere militari americane hanno mostrato particolare interesse al Lince ed il Pentagono, non potendo più contare sugli Hummer ormai anche obsoleti,  ha fatto pressione sul Presidente Obama per l’accordo Fiat/Chrysler al fine di far costruire negli Stati Uniti questo veicolo per l’esercito americano in uno degli stabilimenti della Chrysler. Quindi ciò che abbiamo saputo dai media, cioè le 500, le Alfa Romeo, ecc. sono solo una parte minore del tutto ed un paravento di questo affare molto più importante e sostanzioso che dovrebbe restare per il momento confidenziale.
 
Purtroppo ancora una volta gli armamenti fanno muovere il business!