Omografi? Contatti
Il Blog di Gennaro Aprea: commenti sulle notizie, pensieri e idee dell'autore.

 

Questa è la pagina che si svilupperà di più divenendo simile ad un blog. E diventerà una serie di pagine e di articoli.

 

Scriverò di tutto su tutto, cose importanti e cose futili e banali, su alcuni punti mi attirerò gli improperi di molte persone che la pensano all’opposto di me; queste molte persone in alcuni casi, per esempio il calcio, sono la maggioranza degli italiani.

 

Le critiche saranno tutte ben gradite ma non vorrei che le discussioni divenissero uno scambio di parolacce, come purtroppo succede spesso in Italia, anche, e soprattutto ahimè, in televisione. Mi ritengo una persona civile quindi non intavolerò alcuno scambio di idee con quel tipo di persone che parlano male ed "ipocritamente in televisione le loro parole sono coperte da fischietti vari". Alcune volte una parolaccia ci può anche stare, ma non deve diventare un intercalare abituale ed essere usata con l’unico intento di offendere.

 

Sono un puritano e conservatore? Non mi considero tale nonostante quanto ho appena detto, anzi…...

 

Home Page - Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
\\ Home Page
 
Di Gennaro Aprea (del 30/08/2022 @ 11:21:41, in F) Questa è l'Italia, cliccato 19 volte)

I POLITICI ITALIANI

 

Da ieri 14 agosto sappiamo che per le elezioni sono stati depositati 101 emblemi ma i candidati sono 98, cioè 3 si presentano in due partiti.

Non ricordo che nelle passate elezioni in Italia si siano presentati tanti candidati Presidente del Consiglio, né che in altri Paesi europei ed extra europei via sia mai stato questo affollamento.

Quando ho iniziato a votare, se non sbaglio, i candidati erano non più di una quindicina ed  i  meno importanti erano presi in giro perché giudicati fuori di testa.

In conclusione ho la netta impressone che siamo tutti ammattiti.

In questi giorni spesso si parla dei più importanti candidati Primi Ministri per il seguito che hanno nelle previsioni delle votazioni presentate dai vari specialisti0: Giorgia Meloni del partito Fratelli d'Italia ed Enrico Letta del Partito Democratico.

Per essere Presidente del Consiglio, secondo la mia modesta opinione, occorre avere una preparazione culturale, politica, esperienza, ed un'apertura mentale che pochi posseggono.

GIORGIA MELONI

Nascita 1977, 45 anni.

Diploma di maturità linguistica (inglese e francese).

Prima di entrare in politica ha fatto la baby sitter, ambulante a Porta Portese (famoso mercato romano) barman al Piper.

Nel 1992 fa già parte dei giovani del Movimento Social e Italiano, il partito creato dagli ex fascisti italiani.

E' eletta deputata e a 29 anni è Vice Presidente della Camera dei Deputati. Dopo 2 anni è Ministra della Gioventù.

Più tardi, dopo la crisi del MSI, è co-fondatrice del partito di destra Fratelli d'Italia di cui diventa ed è tuttora Presidente. 

 

ENRICO LETTA

Nascita 1966, 56 anni.

1994 laurea in Scienze Politiche Internazionali  - Università di Pisa

1994-2015 - Deputato - Ministro Industria, Commercio Agricoltura - Deputato europeo sui problemi economici e monetari

1997 dottorato in Diritto Internazionale Scuola Superiore S. Anna di Pisa - poi docente di Storia dell'UE presso la stessa Scuola

2004-2005 - Docente Haute Ecole de Commerce Parigi

2015/21 Docente affari europei Università Scienze politiche (science Po) Parigi

2013-14, 10 mesi Presidente del Consiglio dei Ministri

Dal 2021 Segretario nazionale del PD

14 pubblicazioni

Lascio ai lettori il giudizio sulla idoneità dei 2 candidati a fare il Presidente del Consiglio dei Ministri se il loro partito vincesse le elezioni. Io non ho dubbi: indovinate per chi voterò. Anche se il programma del PD lascia non poco a desiderare perché prevede cose per cui non ci sono finanze e sono troppo lontane nel tempo. E poi vi sono dubbi sui candidati in Parlamento.

Per gli altri 96 candidati potete sbizzarrirvi a scegliere leggendo i CV e il programma di ciascuno cioè quello che più vi piace e che stimate, anche solo per simpatie politiche.

Rodano, 15 agosto 2022

 
Di Gennaro Aprea (del 25/07/2022 @ 10:08:12, in C) Commenti e varie, cliccato 30 volte)

PICCOLO E INSIGNIFICANTE RICORDO DI SCALFARI

Oso anch'io, da vecchio (91) ammiratore di questa grandissima colonna del giornalismo italiano,  un ricordo di lui.

 

La mia famiglia abitava ad Avenza, frazione di Carrara perché mio padre era direttore di uno stabilimento nella zona industriale Apuana. Frequentavo l'università a Pisa e seguivo le lezioni quindi prendevo il treno (1 ora di viaggio)

Il professore Resta di Economia ci consigliò di leggere l'Espresso, allora in formato quotidiano in bianco e nero, così cominciai a leggere regolarmente questo settimanale. Quindi Eugenio Scalfari divenne subito il mio giornalista preferito.

 

Qualche anno dopo per lavoro abitai a Fabriano e spesso andavo in treno a Roma dove un paio di volte lo incontrai  scambiando qualche parola con lui, un po'  intimidito e pieno di ammirazione. Ho continuato a seguire tutte le iniziative di Scalfari (democrazia parlamentare, divorzio, ecc. ecc.)

 

Più tardi, a fine 1975 per lavoro mi trasferii in Brasile ma, prima della mia partenza, Scalfari chiese agli amici de l'Espresso di aiutarlo con un abbonamento per due anni del nuovo quotidiano la Repubblica che vide la luce nel gennaio 1976. Mentre ero in Brasile il nuovo quotidiano arrivava all'indirizzo dell'ufficio di Milano e tutti i Soci del Club degli Amici di "la Repubblica" ricevettero una copia numerata (298) della Costituzione della Repubblica Italiana che conservo e consulto regolarmente.

Questo è tutto nel mio piccolo; e ne sono sempre fiero.

 
Di Gennaro Aprea (del 07/06/2022 @ 11:28:06, in C) Commenti e varie, cliccato 34 volte)

NUNNE POZZ CCHIU'

 

Anche i non napoletani avranno capito che "non ne posso più": di che?

 

Di vedere ormai una grande percentuale di donne dagli anni della pubertà agli oltre i 60 anni, cercare di assomigliarsi nella pettinatura talmente bene che io, da vecchio e rimbambito ammiratore delle donne, comincio a non saperle più distinguere nelle trasmissioni TV di tutte le reti, e foto della stampa. 

 

Di cosa parlo? la grande maggioranza ormai si fanno una riga centrale sui capelli, qualche volta un po' a sinistra oppure a destra, e lasciano cadere i capelli di fianco e talvolta a coprire parte del viso. Se hanno i capelli ondulati  o ricci se li stirano con accuratezza.

 

Più recentemente  le brune si sono tinte i capelli per sembrare bionde ; addirittura alcune lasciano crescere un po' i capelli creando così un striscia centrale lungo la riga.

 

Capisco che seguire la moda piaccia alle donne ma per me è un forte indice di trascuratezza; un po' come le persone molto anziane si tingono i capelli bianchi e poi li lasciano crescere lasciano vedere la striscia di bianchi alla base; non vorrei che anche questa divenga  una nuova moda.

 

Qualche esempio.

 

Il primo mi sembra un po' strano. Non si tratta di una signora ma di un uomo non giovanissimo con lunghi capelli biondi/bianchi agghindato con riga in mezzo. Si chiama Lorenzo De Luca, ottimo scrittore e sceneggiatore. Forse che è stato lui il modello di base che ha ispirato le donne?...Bah !

 

 

Un altro lo troviamo nella foto delle 5 ragazze che sono state sul treno di ritorno da Gardaland che potete vedere qui di seguito.

 

 

Sarò scemo? ditemelo voi e spiegatemi bene perché lo sono.  

 
Di Gennaro Aprea (del 07/06/2022 @ 09:24:19, in C) Commenti e varie, cliccato 42 volte)

ELISABETTA II - 70 ANNI DI REGNO

 

 

In quest'ultimo giorno di manifestazioni per festeggiare le nozze di diamante del suo regno, ho sentito di fare anch'io un breve piccolo ricordo personale.

 

Nella primavera del 1950 il Ministro della Cultura e Scuola - se ben ricordo Fanfani - aveva lanciato un concorso per una pittura o un disegno per tutti gli studenti dell'ultimo anno dei licei, ragioneria, geometri. Io avevo scelto un disegno, forte dei miei voti nella materia del liceo scientifico.

 

La scelta fu il Davide del Bernini alla Galleria Borghese di Roma. Così tutti i sabati e domeniche andavo al museo e copiavo la testa da vari punti vista su fogli 40 x 60 cm.

 

La tecnica di disegno consisteva nell'usare varie dimensioni di pennelli intinti nell'inchiostro nero di china molto diluito in acqua, evidenziando gradualmente con pazienza e precisione le varie ombre del viso da meno a più scure messe in risalto dalla luce della sala sulla testa della scultura. E' una tecnica simile all'acquerello.

In uno di quei sabati mi trovai ad entrare insieme ad un coppia giovane : erano la principessa Elisabetta d'Inghilterra, sposa da poco con il principe Filippo di Edimburgo. Non c'era una folta schiera di accompagnatori e guardie come sarebbe ai nostri giorni.

I due principi scesero dalla macchina che li aveva portati alla Galleria Borghese accompagnati solo da una guida "English speaking" e si avviarono all'entrata  a pochissima distanza da me. Li salutai con un sorriso che ricambiarono ed iniziarono il giro dalla Venere di Antonio Canova poco lontano dalla statua del Davide dove mi ero avviato direttamente per continuare i miei disegni.

Poco dopo arrivarono al Davide dando una breve occhiata al mio lavoro e ripeterono il sorriso che ricambiai inchinando la testa. Allora parlavo solo francese quindi non fui in grado di dire una parola, salvo un accenno di "thank you".

Questo è il ricordo che ho ancora vivo nella memoria per la grande Regina con i suoi 70 anni di regno . Nel 1952 fu eletta Regina ed è stimata ed ammirata nel mondo intero.

Una delle mie teste di Davide fu scelta fra le varie opere selezionate fra gli studenti romani, in tutto 6 fra tutti gli italiani; e la mostra fu esposta a Palazzo Venezia per un mesetto.

 

 

 
Di Gennaro Aprea (del 23/05/2022 @ 10:43:00, in D) Guerre, cliccato 40 volte)

GUERRE INFINITE ?

 

Chi mi conosce da tempo - ed alcuni mi hanno seguito fin dall'inizio di questo sito - sanno che sono un convinto pacifista.

 

Non so quanto pesano in percentuale le ragioni delle guerre, ma certamente è molto più del 60% il solo il consumo degli armamenti provocato e facilitato dai loro fabbricanti i quali sono quindi la causa delle centinaia, migliaia, milioni di morti; fabbricanti che sono semplicemente assassini.

 

Il saldo a 100% sono la politica, le piccole rivoluzioni e soprattutto i dittatori.

 

Ho la netta impressione che la guerra Ucraina-Russia che da tempo ha coinvolto europei e USA stia per finire; e spero di non sbagliarmi.

 

Le ragioni?

 

Su La Repubblica del 20 e 21 maggio, vi sono alcun notizie importanti:

 

- è ormai pronta ed è stata messa a punto una nuova arma di  guerra, il terribile raggio killer la cui potenza può facilmente distruggere tutti  gli armamenti più moderni finora usati, fa esplodere carri armati, droni, aerei da battaglia, anche senza pilota, ecc.

 - i responsabili degli eserciti americano e russo hanno parlato al telefono e continuano  a farlo senza che nessuno possa essere al corrente dei contenuti delle loro conversazioni; io suppongo che stiano concordando che il consumo degli armamenti finora usati russi, americano ed europei abbia risolto buona parte dei surplus dei depositi di armi finora usate e continuano a disfarsene (per es.vendite ai colombiani finora riforniti in maggioranza dai russi; India, da tempo rifornita di armamenti al 70%, riceve ora aerei da  trasporto e missili da USA, Droni e cyber security da Israele e jet "Rafale" da Francia).

In conclusione i due maggiori paesi Russia e USA stanno svuotando i magazzini dei vecchi armamenti per affidarsi al nuovo raggio killer.

Quindi penso che vi potrà essere a breve una tregua e la soluzione di questa guerra che ha fatto tanti morti.

Mi auguro di non sbagliare.

 

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 153 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (32)
B) Belle Immagini (4)
C) Commenti e varie (143)
COMMENTI E VARIE (2)
D) Guerre (12)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (108)
G) Ricette (8)
H) Rodano (42)
I) Sport e Calcio (16)
L) Zero-carbonio (97)
M) Satira e Umorismo (64)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< settembre 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600