\\ Home Page : Articolo : Stampa
DISINTERESSE PER LE ENERGIE RINNOVABILI
Di Gennaro Aprea (del 29/09/2012 @ 10:37:24, in L) Zero-carbonio, cliccato 459 volte)
UNA VOLTA DI PIÙ, AZIENDE E OPERATORI SI DISINTERESSANO ALLE OPPORTUNITÀ OFFERTE DALLE ENERGIE RINNOVABILI

 
Giovedì 27 settembre sono andato in Camera di Commercio a Milano per ascoltare un interessante “Rapporto sul Biogas e Distretti Rinnovabili della Lombardia”, organizzato in collaborazione fra la CCIAA e il Politecnico di Milano. L’impegno era solo per la mattina.
Non sto qui a dare dettagli sui vari interessanti argomenti trattati dai 5 relatori i quali hanno sottolineato che la Lombardia è al primo posto fra tutte le Regioni italiane per l’uso del biogas derivante dalla combustione di legna, rifiuti (differenziati) e discariche.
Fra l’altro, il Responsabile dell’Energy Group del Politecnico, Prof. Ing. Vittorio Chiesa ha relazionato accuratamente sullo “Stato delle energie rinnovabili in Italia e in Lombardia”.
Una delle piccole cose che è saltata all’occhio è che l’industria italiana delle stufe e caldaie che utilizzano la biomassa legno (di tutti i tipi) ha un mercato in Italia che è molto inferiore a quello estero, soprattutto europeo, il quale importa da noi grandi quantità di queste apparecchiature ad alta tecnologia.
Ma ciò che mi ha fatto più impressione è che la Sala Consiglio della CCIAA che ha una capacità di più di 100 posti era pressoché vuota: all’inizio vi erano 30 persone, me compreso che sono un ascoltatore anomalo ed alcuni studenti; alla fine erano 19!