\\ Home Page : Articolo : Stampa
ANZI SI, ANZI NO
Di Gennaro Aprea (del 13/12/2012 @ 18:39:54, in M) Satira e Umorismo, cliccato 630 volte)
ANZI SI, ANZI NO

 
Da qualche mese a questa parte sentiamo l’andirivieni di decisioni del PDL sul fare oppure non fare le primarie per le elezioni politiche. Quando si era deciso la prima volta per il si, si sono “affollati” fino a un paio di decine di candidati di tutti i tipi. Poi vi sono stati i “contrordini”, e così via di seguito.
 
L’andamento è stato più o meno come  vedete nello "schema" qui sotto: 
BERLUSCONI “mi ritiro”      “anzi no”    “anzi si, mi candido”     “anzi no, mi ritiro”       “anzi si”   
PRIMARIE   “facciamole”    “anzi no”          “anzi no”                   “anzi si”            “anzi no”  
se il foglio fosse stato in formato A3 ne entravano ancora!
 
Poi è successo il patatrac e il PDL, cioè il “nostro” ha deciso di ritirare la fiducia al governo Monti, fino a ieri quando ha dato di nuovo la possibilità di ritirarsi se Monti si candiderà per il centro-destra con il PDL (o Forza Italia?) e la Lega Nord.
Insomma io non ci capisco più niente, però sono ora più che certo che la Signora Veronica Lario in Berlusconi aveva mille volte ragione quando diceva che era necessario curarlo.
C’è una cosa (per me scontata) che mi ha fatto piacere, cioè che i mercati non se la sono pressa con le borse e lo spread, perché? io dico che il Cavaliere ormai non conta più di una "pulce secca", come noi bambini dicevamo in Toscana di una figurina del calciatore sempre presente in abbondanza negli scambi di figurine con i nostri coetanei collezionisti.
Invece c’è una cosa che mi rattrista, cioè che vi saranno ancora troppi italiani che alle elezioni politiche voteranno di nuovo per lui (sempre che ci sia oppure lo abbiano ricoverato in un ospedale psichiatrico ...all’estero) e per il partito che lo rappresenterà .....con Berlusconi candidato, ANZI NO.
Povera Italia! avremo bisogno di fare un referendum per annullare la legge 180 del professor Basaglia che chiudeva i manicomi; infatti avremo bisogno di riaprirli con doppia funzione: assistenza ai fuori di testa e contemporaneamente ai disabili per l’eccessivo numero di italiani pazzi...ed al tempo stesso con necessità di badanti extra-comunitarie a causa dell’età avanzata, in attesa di definitiva rottamazione al cimitero o nel forno crematorio....che va tanto di moda.