Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 05/01/2016 @ 19:38:46, in M) Satira e Umorismo, cliccato 505 volte)
HO FATTO UN NUOVO SOGNO
In questi tempi c'è poco da essere allegri, ma ho finalmente ricordato un lungo sogno....che non sta né in cielo né in terra. Mi sono appena svegliato e mi sono affrettato ad accendere il PC prima di scordarmi tutto.
Ero a Roma a Piazza del Popolo, in primavera, in mezzo ad una folla plaudente che osannava alcune persone su un palco che parlavano di nuove elezioni comunali; non so come c'ero arrivato. Mi metto gli occhiali da presbite perché non riesco a distinguere le persone da lontano che sbraitano. Dopo una strizzata agli occhi finalmente riconosco Giorgia Meloni e Matteo Salvini.
Capisco che siamo alla fine del discorso anche perché sono ormai le due del pomeriggio. Le ultime parole di Matteo sono: "amis, l'è tard,  mì gh'hoo famm e voo mangià..."mentre Giorgia lo imita copiandolo: "a regà', avemo fatto tardi; è ora che se n'annamo a magnà, ci'ho un ristorante vicino ar Campidojo che nun ve dico..." (noto che in ambedue i casi ci sono degli interpreti che li aiutano a capire la frase intera alla lettera accostandosi al loro orecchio).
Vedo un codazzo di gente che segue i due fidanzati - così li chiamano con mia somma sorpresa - e seguo i festanti lungo tutta Via del Corso fino a Piazza Venezia vicinissimo al Campidoglio. Nel frattempo il seguito si è ristretto ad una decina di persone, me compreso. Entriamo nel ristorante: ci servono fra l'altro una eccellente coda alla vaccinara accompagnata dalla famosa pajata (informarsi su google) con le patate arrosto, il tutto bagnato da abbondante vino rosso di Cerveteri DOC.
Dopo i vari dessert, alla fine i fidanzati si baciano amorevolmente mentre i commensali, tutti ben vicini allo stato di ubriachezza allegra, gridano: "discorso, discorso...". Giorgia non si fa attendere e comincia a parlare: "premetto che mo' so' sseria, nun ve dico quanto! Er Matteo m'ha ccapito subbito e ve dico che ha accettato subbitissimo la mia richiesta de matrimonio.... si, ce sposiamo oggi stesso...ma c'è un problema...er chirurgo nun ce stà più e nun so chi po' ffà 'sta cerimonia.."Tutti si voltano verso di me e dicono: "lui è un esperto, ha già sposato Mix e Lasanna aggratis". Io mi ritraggo un po' vergognoso ma sorrido e tutti prendono il mio sorriso per un'accettazione: "Bravo Gennaro...e vaaii!
Si scelgono i testimoni fra gli astanti, qualcuno va a prendere il Segretario Comunale e la cerimonia inizia. Dopo le parole di circostanza accompagnate dalla lettura degli articoli del codice civile, mi rivolgo a Matteo molto seriamente dicendogli: "Matteo Salvini, vuoi tu prendere come consorte la qui presente Giorgia Meloni con la promessa di essere vergine per tutta la vita? Dopo qualche attimo di silenzio, sento la voce flebile di Matteo dire:..."ma mì non sarìa pussee vérgin da tànt témp..."
Non vi dico il finimondo: Giorgia salta sul tavolo e strilla: "Vaffanculo, fino a stamattina m'avevi detto che eri vergine: sei uno stronzo e un puttano, m'hai 'mbrogliato... nun te vojo più...ma tu' padre lo sapeva? Solo noi donne possiamo avere contatti carnali con il sesso forte prima del matrimonio, nun siamo mica più all'ottocento!...."
Gli strilli erano talmente forti che mi sono svegliato con i timpani che mi dolevano....
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 
Di Gennaro Aprea (del 31/12/2015 @ 13:35:38, in L) Zero-carbonio, cliccato 374 volte)
POST SCRIPTUM  ALL'ARTICOLO  DI  IERI SULL'INQUINAMENTO
I risultati dell'incontro di ieri fragli Amministratori locali, di Regioni e Comuni, ed il Ministro dell'Ambiente dimostrano l'inadeguatezza dei gestori italiani del bene comune, l'Italia.
Non voglio andare a fondo sulle proporzioni sbagliate dei troppo limitati vari finanziamenti da assegnare per la soluzione delle cause dei vari problemi (es. "autobus meno inquinanti"..,.ed i camion per il ritiro dei rifiuti?). Tuttavia non posso che sottolineare uno dei più grandi svarioni che riguarda la velocità limitata a 30 km/ora in città.
Per mantenere tale velocità qualsiasi veicolo di media cilindrata deve mantenere una marcia bassa cioè la terza; e per le auto di grande cilindrata o i furgoni, anche la seconda. Ciò significa che il consumo di carburante raddoppia  ed anche più, rispetto alla marcia più alta, la quinta cioè la cosiddetta presa diretta di cui ormai quasi tutti i veicoli sono equipaggiati. Più alto è il consumo di carburante, maggiore è la quantità di gas di scarico inquinanti fra i quali i particolati, specialmente nei motori diesel.
Ma c'è un'altro risultato negativo addizionale: se c'è una fila di 20 veicoli in fila ad un semaforo rosso, appena diventa verde ne passeranno forse 5 o 6 a 30 km/ora invece di una decina o più a 50. Il risultato è che il periodo di guida si allunga di un tempo addizionale, ciò che farà consumare ancora più carburante rispetto alo stesso percorso normale a 50 km/ora.
Sulla diminuzione della temperatura degli "edifici privati e pubblici" da 20 a 18 gradi, tutto bene con 1 o 2 pullover in più, salvo per l'organizzazione dei controlli e delle relative sanzioni. Saranno mai capaci i Comuni di farla in un tempo ragionevole a costi ragionevoli ? Non vale la pena di dirottare ed erogare largi finanziamenti a una profonda e vasta ristrutturazione degli edifici per aumentare la loro coibentazione (infissi e muri esterni) e così diminuire sostanzialmente i consumi di energie?
Povera Italia: in che mani siamo caduti....
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 
Di Gennaro Aprea (del 30/12/2015 @ 16:37:24, in L) Zero-carbonio, cliccato 411 volte)
INQUINAMENTO: SOLUZIONE, FERMO MACCHINE E TARGHE ALTERNE
In questi giorni di fine anno l'inquinamento di molte città del Nord Italia, soprattutto le più grandi, e a Roma è stato ed è tuttora talmente alto che i decisori locali che si occupano della nostra salute hanno preso delle decisioni che io ritengo inutili perché non hanno risolto e non potranno mai risolvere il problema e la diminuzione dell'inquinamento provocato delle famose polveri sottili, quelle che danneggiano pesantemente fil sistema cardiovascolare e fanno venire il cancro alle vie respiratorie.
Perché inutili? Cominciamo col dire che le polveri sottili (10 microgrammi per metro cubo che contengono le peggiori cioè 2,5 microgr/mc), cioè i particolati sono derivati dalla combustione di fonti energetiche quali il carbone, l'olio combustibile, il gasolio ed il metano che servono per la produzione di calore in generale, i riscaldamenti, la produzione industriale e dell'energia elettrica; il gasolio e le benzine per i motori dei veicoli ai quali si aggiungono il GPL ed il metano. Questi due gas sono ambedue molto meno inquinanti degli altri combustibili e carburanti però anche loro, seppur in misura minore, producono CO2 e ossido di azoto, i famosi gas serra.
Milano ha fatto il passo più "coraggioso": zero veicoli privati dalle 10 alle 16 del 28, 29 e 30 dicembre e biglietto unico per le intere giornate su percorsi illimitati di autobus, tram e metropolitana. Gli autobus, i camion per raccolta rifiuti, i taxi ed altri veicoli indispensabili sono ammessi. Autobus e camion per raccolta rifiuti, appunto: Tutti questi veicoli hanno ancora motori a gasolio, alcuni dotati di filtro allo scarico. Però ciò non comporta una diminuzione importante di scarico di polveri sottili durante le ore di interruzione della circolazione dei veicoli privati; vi sono anche quelli dei taxi and altri veicoli di maggiore cilindrata; anzi: rispetto alle automobili e ai veicoli inquinano di più in polveri per 2 ragioni.
1) In media le auto private cittadine hanno motori di 1200 cc mentre la cilindrata degli autobus e dei camion per raccolta rifiuti è di circa 12.000 cc o più. Fate voi il calcolo pensando anche a quelli di raccolta rifiuti che si fermano ogni 10-30 metri e poi ripartono in "prima" a tutto acceleratore....
2) in assenza di traffico privato, sia gli autobus che altri veicoli ammessi aumentano la velocità quindi hanno emissioni maggiori.
Occorre tenere conto anche di un'altra situazione: chi va in città per lavoro sapendo che può circolare prima delle 10 e dopo le 16, si organizza per muoversi di conseguenza affollando i percorsi cittadini nelle ore permesse; quindi la diminuzione totale per ogni giornata di traffico privato è limitata e ferma solo gli automobilisti/e che vanno in città (centro) solo per piacere o per compere, cose che saranno rimandate ai giorni liberi.
Non parliamo delle "pezze", cioè delle targhe alternate: queste limitazioni non servono assolutamente a niente perché il numero di auto private è maggiore rispetto a Milano. Non solo: molte famiglie hanno più di un unico mezzo di trasporto, moto motorino o auto che sia, tutti con numeri che facilitano l'uso del mezzo, così come si sono attrezzate tutte le famiglie da almeno 20 anni a questa parte.
Parliamo invece dei riscaldamenti degli edifici.
Chiariamo innanzi tutto che l'inquinamento da polveri sottili è circa il 30% a causa del trasporto, mentre quello dei riscaldamenti ammonta a circa il 40%. Infatti durante l'estate questo inquinamento è sempre contenuto entro i limiti di legge. Vediamo ora come si potrebbe contenerlo agendo sui riscaldamenti degli edifici.
a) è stata mai fatta un'indagine su quanti sono gli edifici con caldaie a olio combustibile (prevalentemente edifici industriali) e a gasolio? sono le emissioni di queste caldaie che producono i particolati più dannosi! Se il Comune o la Regione o il Governo possono costituzionalmente fare una legge che obbliga entro un tempo ragionevole (3-4 anni) la sostituzione di tutte queste caldaie per ragioni di salute pubblica, perché non è stata fatta finora una legge in tal senso per istallallare quelle a metano (dove è disponibile) a condensazione che oltretutto consumano molto meno (20-30%)?
b) c'è un'altra situazione che mi fa un po' ridere: l'"invito" alle famiglie a diminuire la temperature delle abitazioni "1 grado di meno, possibilmente fino a 18°). Non si fanno "inviti" di questo genere, si fa un'ordinanza in cui si obbliga a diminuire la temperatura a un livello logico e poi si controlla a tappeto e si propinano multe sostanziose (ma sarà possibile realizzare questo provvedimento?); se non si fa così nessuno seguirà l'invito perché non vi è coscienza etica ma solo disprezzo di ogni regola da parte della maggior parte delle persone.
Gestori del governo locale e centrale: siate più seri e lavorate per il bene comune! Oppure avete paura di non essere più eletti per questo tipo di azioni che dimostrano unicamente la vostra incapacità di governare?
I giornalisti si limitano a ripetere ogni giorno le limitazioni adottate dai vari Comuni - le sappiamo a memoria - e a raccontare che, nonostante le ordinanze adottate, l'inquinamento non è diminuito, anzi è aumentato. Non ho sentito né letto alcun commento del tipo da me esposto. Mi auguro che sia stato utile per qualcuno.
A proposito, faccio a tutti i miei affezionati lettori i migliori auguri di tanta serenità per il 2016.
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 442 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (31)
B) Belle Immagini (3)
C) Commenti e varie (129)
D) Guerre (11)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (104)
G) Ricette (8)
H) Rodano (41)
I) Sport e Calcio (14)
L) Zero-carbonio (90)
M) Satira e Umorismo (56)
Zero-carbonio (1)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600