Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 25/11/2017 @ 18:07:22, in H) Rodano, cliccato 234 volte)
 
PRESO NELLA RETE
 
Sabato scorso ho finalmente rivisto gli "Scombinati" al lavoro. Si sono fatti aspettare, ma ne è valsa la pena. Li conosco bene tutti da molti anni, non solo perché siamo rodanesi - il paese è piccolo...ma buono - ma anche perché sono stato sempre un grande appassionato di teatro ed ho persino fatto l'attore (di secondo piano) con loro in una commedia che ebbe molto successo: "L'eredità dei Placidi".
 
Sono sempre stati più o meno bravi, alcune volte bravissimi, come un ottimo orologio che funziona ottimamente. Poi qualcosa si è rotto: alcune molle si sono dovute cambiare perché un po' stanche di funzionare; ed erano molle importanti:
- l'ottima regista e adattatrice della sceneggiatura dei testi originali
- un attore ottimo scenografo e tuttofare, anche come presidente
- una bella bambina divenuta grande che si è data alla danza
- un bravissimo musicista per i suoi commenti musicali e eccezionale rumorista
 
E non è stato facile trovare i ricambi; ma ci sono riusciti tutti, vecchie molle di acciaio al tungsteno, e nuove molle, in una nuova commedia molto difficile per una serie di ragioni che non sto qui a dirvi. Insomma sabato sera 18 scorso siamo andati a sentirli e ci siamo sbellicati dalle risate.
 
I nuovi ricambi sono stati tutti eccezionali, cominciando dal regista e dai nuovi giovani attori. Per non parlare dagli esperti personaggi, tutti di primo piano  Non mi sarei aspettato tanta bravura.
Se volete saperne perché sia difficile questa commedia ambientata a Londra e conoscere tutto di loro, andate a vederli. La prossima recita sarà nell'Auditorium di Settala alle ore 21 del 3 marzo 2018 e qualche giorno prima vi sarà la locandina su Facebook "Preso nella rete" (titolo della commedia) e/o "gli Scombinati di Rodano".
Segnatevi la data appena potete.
 
Il mio ultimo commento riguarda il giudizio finale. Da quando hanno iniziato a fare seriamente gli attori più di 17 anni fa sono stati sempre ospitati in piccoli palcoscenici di  teatri di provincia; i quali in alcuni casi hanno reso meno facili le loro "performance". Ebbene sono diventati talmente bravi che meriterebbero di esibirsi nei teatri milanesi dove di solito si può assistere anche commedie deludenti.
 
Gennaro Aprea
 
Di Gennaro Aprea (del 13/05/2014 @ 18:46:02, in H) Rodano, cliccato 519 volte)
ANCORA QUESTI SCOMBINATI !
 
 
Mi metto la cenere sul capo per il mio lungo silenzio, più di un mese. Le ragioni sono numerose, studi, controlli della salute, noie piccole e grandi….e una dose di pigrizia. Riprendo con un breve articolo che parla bene di attori, regista, ecc. che sono divenuti amici, anche se qualche rara volta non ho mancato di fargli notare qualche flop.
 
Sabato 10 la nostra Compagnia Teatrale dilettantistica ha concluso la sua stagione 2014.
Io ero presente ed avevo portato con me due amici di fuori Milano che si sono fatti un sacco di risate.
 
Certo è che gli Scombinati hanno raggiunto un grado di professionalità che meriterebbero di essere visti da un numero di spettatori molto più ampio. Forse non posseggono una persona che sappia fare della buona e necessaria comunicazione di marketing. Ho visto più volte in grandi teatri milanesi (completamente pieni) recite di beneficienza con compagnie che erano semplicemente degli scalzacani. Questo commento è solo per mettere in evidenza che gli Scombinati hanno raggiunto un gradino di bravura molto più alto rispetto a quelle mediocri compagnie. Quindi è necessario che pensino seriamente a risolvere questo problema per essere una volta tanto non “scombinati”.
 
Ma torniamo al succo della recita. Era una trasposizione dal famoso film “La strana coppia” con Walter Matthau e Jack Lemmon (poi divenuta commedia teatrale …o viceversa?)
 
Non so da chi cominciare, ma è doveroso per me sottolineare innanzi tutto che la regista e sceneggiatrice Enrica Bassi Rossi ha superato se stessa: ogni nuovo spettacolo è un successo che deriva dalla sua ottima capacità di riadattare i testi alla disponibilità e all’esperienza degli attori della compagnia; e alle limitate disponibilità delle scene (soprattutto in quest’ultima all’Ottagono di Rodano).
Non parliamo poi dei singoli attori: si scambiavano ed alternavano pezzi di bravura come corridori di Formula 1 che sorpassano l’avversario il quale a sua volta lo raggiunge e lo ri-sorpassa, e così via di seguito. Tutti, nessuno escluso, anche le “comparse “ di contorno e l’autore dei commenti musicali che hanno ricevuto giustamente molti applausi.
 
Che dire di più?
Attendiamo con impazienza la prossima rappresentazione. Questo è un invito a tutti i lettori di venirli a vedere per applaudirli: io sono qui a disposizione per informazioni verso l’inizio del 2015 quando inizierà la stagione degli Scombinati.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 13/08/2013 @ 17:38:02, in H) Rodano, cliccato 528 volte)
PENSIERINI AGOSTANI SU RODANO
 
1)     A metà luglio ho ricevuto una gentile lettera da parte del Comune (Settore
Economico Finanziario) nella quale mi annunciava che la Giunta Comunale aveva approvato nel marzo di quest’anno le nuove tariffe per il 2013 della TOSAP (Tassa occupazione spazi e aree pubbliche). Ma queste decisioni della Giunta non devono essere approvate dal Consiglio a maggioranza?
      La lettera allegava il bollettino per il versamento di € 20,00 in c/c postale che mi sono
      affrettato a pagare.
Ricordandomi di aver già pagato in gennaio scorso la mia TOSAP di € 10,00, ho controllato l’effettivo pagamento.
Mi sembra di non sbagliare che l’aumento (pardon, il conguaglio) sia del 200% per l’occupazione di suolo pubblico (passo carraio) che faceva parte del mio terreno e che ho dovuto cedere al Comune.
Non ho molti commenti da fare, salvo quello del punto successivo.
 
2)     Non so più quante volte ho fatto notare - anche, ma non solo, su questo blog –
che i numerosi lampioni di via delle Querce dove abito e delle strade traverse adiacenti restano accesi ben oltre l’orario del passaggio mattutino dalla luce notturna a quella diurna; e si accendono ben prima del calar della notte.
Questa situazione è particolarmente evidente nel periodo estivo quando le ore di luce diurna sono preponderanti.
Fra le persone alle quali ho portato questa anomalia che aggrava i costi di illuminazione stradale del Comune, vi sono naturalmente i rappresentanti della minoranza in Consiglio Comunale i quali sicuramente hanno fatto presente alla maggioranza tele anomalia facilmente correttibile (dato che si tratta di sostituire, o semplicemente pulire, l’apparecchiatura automatica), senza che sia cambiato niente.
 
E’ forse per questa ragione che l’amministrazione attuale abbia aumentato la tassa TOSAP avendo notato gli alti costi dell’illuminazione che noi paghiamo con le nostre tasse?
Viva gli Sprechi!
 
 
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 51 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (30)
B) Belle Immagini (3)
C) Commenti e varie (128)
D) Guerre (11)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (102)
G) Ricette (8)
H) Rodano (39)
I) Sport e Calcio (13)
L) Zero-carbonio (86)
M) Satira e Umorismo (56)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< dicembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600