Omografi? Contatti
L'INCOMPETENZA DEI LEGISLATORI - Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
\\ Home Page : Articolo
L'INCOMPETENZA DEI LEGISLATORI
Di Gennaro Aprea (del 22/01/2011 @ 18:08:19, in F) Questa è l'Italia, cliccato 988 volte)
COME SONO BRAVI I NOSTRI LEGISLATORI !
 
 
Oggi mi hanno rinnovato il permesso di guidare automobile e moto, cioè la patente.
Voi direte: e cosa c’è di strano?
Poco o nulla in fondo però..…però…
Salvo errore, in agosto del 2010 i nostri legislatori hanno fatto un’ennesima modifica del Codice della Strada – tante in questi ultimi anni – che riguarda il rinnovo della patente di guida alle persone più anziane.
Io sono pressoché ottantenne e, per quelli come me per i quali finora il rinnovo era triennale, si sono inventati un’altro grande esempio di burocrazia che mette, fra l’altro, le mani nelle tasche degli italiani, la maggior parte dei quali in questo caso sono pensionati.
Se ci pensate un momento, le pensioni aumentano, non tutti gli anni, di pochi Euro al mese, mentre i prezzi dei beni alimentari e non, e le tariffe dei prestatori di servizi (trasporti pubblici, idraulici, falegnami, elettricisti, avvocati, commercialisti e altri professionisti, ecc.) non tengono conto di questa “nostra” situazione.
Ma veniamo al punto. La mia patente scadeva il 14 gennaio di quest’anno. Nonostante io mi tenga abitualmente al corrente di ciò che accade, non avevo visto sui vari giornali questa ennesima modifica del Codice della Strada, probabilmente perché quelli non specializzati non sono interessati a riportare questo tipo di notizie, dato che le modifiche sono diventate un’abitudine corrente, cioè non vale la pena di comunicarle alla gente.
Sono quindi andato alla solita Agenzia di pratiche automobilistiche ai primissimi di dicembre 2010, cioè circa un mese e mezzo prima della scadenza. Sono stato accolto come sempre con gentilezza, ma: “Siamo spiacenti; questa volta non potrà fare la visita presso di noi perché lei è ormai ottantenne e la visita deve essere fatta dalla ‘Commissione Medica’ presso la ASL di Milano….” . “presso la Asl? - rispondo io – ma allora posso andare presso quella di Pioltello da dove dipende il mio Comune…”Non so, veda lei, ma le dico subito che non riuscirà ad avere la visita a breve termine…..”
Vado alla ASL di Pioltello, naturalmente in auto quindi inquino di più, faccio la fila e allo sportello, gentilissimi, mi dicono che loro non sono autorizzati e che devo andare alla ASL di Milano, Quindi sono costretto a ritornare alla Agenzia, sempre in auto, per pagare (€80,00 tutto compreso) e dare le fotocopie della Patente e del Codice Fiscale, così ottengo, grazie ai loro buoni auspici, la visita per oggi 22 gennaio. Scopro anche che a Milano ci sono solo 2 ASL che operano per queste visite, una per i milanesi e la seconda per quelli della Provincia, che è il mio caso.
Dopo qualche giorno vado all’agenzia per ritirare un mucchio di documenti e attestati di pagamento più una marca da bollo da presentare alla Commissione Medica.
Nei settimana di fermo, ho avuto un’autista molto brava che è mia moglie.
Finalmente arriva il giorno della visita. Dopo una fila abbastanza breve (3/4 d’ora) vengo chiamato, non senza aver compilato precedentemente un questionario in cui dichiaro che non ho malattie gravi tipo diabete, pazzia, precedente infarto, operazione cardochirurgica, angina, aneurisma, malattie alla tiroide e altre, tipo alcolismo, assunzione di droghe, e ancora 7 domande di cui vi faccio grazia . Ovviamente ci sono quelle sui disturbi alla vista e all’udito, e la pressione del sangue, cosa più che abituale per le persone che hanno passato i 50-60 anni.
La Commissione Medica è formata da 5 persone:
-          un medico militare Ten. Colonnello in Servizio Permanente Effettivo
-          un medico Dirigente della ASL
-          un secondo Dirigente della ASL
-          un medico Geriatra
-          un Ingegnere della Motorizzazione
Mi sottopongono ad alcuni esami (vista con senso cromatico, campo visivo e senso stereoscopico, e udito), ma non al controllo dei riflessi che mi sembrerebbe importante.
Non mi hanno chiesto se mi avevano mai tolto dei punti dalla patente, né l’Attestato dello Stato di Rischio rilasciato dalla mia assicurazione nel quale si evidenzia se ho avuto incidenti negli ultimi 6 anni (che avevo portato con me) dicendo che loro sono solo medici (non è vero perché c’è anche l’ingegnere della Motorizzazione) e non gli interessano le assicurazioni o altre informazioni.
Morale e conclusioni.
a)     questa visita è più o meno come quella cui ero sottoposto negli anni passati presso l’Agenzia; potevano semplicemente aumentare i controlli, compreso quelli che a loro non interessavano perché erano solo medici. Oppure non si fidano di eventuali inciuci dei medici delle Agenzie? Oppure dovevano dare del lavoro a più medici ed affini?
b)     la patente agli ottantenni viene rinnovata per non più di due anni quindi fanno spendere di più a noi per “inventare” una nuova entità e “mantenere” così più medici e ingegneri della motorizzazione
c)      non conoscono le statistiche che dicono che la grande maggioranza degli incidenti (mortali e non) avvengono a causa di giovani che non sanno guidare o non hanno sufficiente esperienza e responsabilità come noi; i quali giovani sono talmente fuori di testa che bevono, si drogano, corrono velocissimi e, se hanno un disturbo come l’epilessia o altre patologie che potrebbero influenzare la loro capacità di guida, non lo vengono a dire alla Commissione Medica, anche perché in molti casi non sanno di avere queste patologie o non si sono mai accorti di averle 
d)     Infine, perché non spendono meglio i nostri denari per aumentare i controlli ?
e)     Quante altre Commissioni mediche creeranno visto che la percentuale di anziani aumenta in Italia ed in altri paesi europei?sulle strade come succede in tutti gli altri paesi del mondo?
 
Allora, come la mettiamo? Io suggerisco che facciano al più presto un'altra modifica al Codice della Strada, tanto, una più una meno, non costa niente. Questa modifica dovrebbe stabilire controlli ai giovani ogni anno, soprattutto ai neo patentati, anche per accertare se non hanno avuto incidenti, ed almeno fino ad una anzianità di patente di 5 anni, poi ogni 5 anni fino ai 60 anni. E i controlli dovrebbero comprendere la storia dei punti della patente e quella dell’assicurazione del veicolo/i che guidano. E questi controllori dovrebbero essere distaccati presso le Agenzie
A questo punto lasciatemi dire che i nostri legislatori sono proprio degli incompetenti....però la maggior parte degli italiani li ha votati su “imposizione” dei partiti.
 
Italiani! Imparate a conoscere chi votate (cioè il loro programma preciso) prima di votare, e di seguire la loro attività mentre stanno e lavorano (?) in Parlamento pagati bene, anzi troppo ben pagati, sperando che siano presto anche molti di meno.

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 87 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (32)
B) Belle Immagini (4)
C) Commenti e varie (143)
COMMENTI E VARIE (2)
D) Guerre (13)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (109)
G) Ricette (8)
H) Rodano (42)
I) Sport e Calcio (16)
L) Zero-carbonio (98)
M) Satira e Umorismo (64)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< febbraio 2023 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
         
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600