Omografi? Contatti
PILLOLE RODANESI 4 - Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
\\ Home Page : Articolo
PILLOLE RODANESI 4
Di Gennaro Aprea (del 05/07/2011 @ 16:38:44, in H) Rodano, cliccato 736 volte)
PILLOLE RODANESI 4
 
1) Anche quest’anno abbiamo ricevuto l’invito al pagamento della TARSU. Di solito si pagava a fine settembre e c’era l’opzione di pagarla in 4 rate ogni due mesi. Stavolta invece :
-          (per me) è aumentata di 37 €
-          si può pagare solo in due rate
-          è apparsa una voce che si chiama tassa “ex ECA”
-          Invece di Equitalia è il Comune direttamente che riceverà l’importo; di solito ciò comporta il risparmio della provvigione destinata all’esattore quindi in teoria il Comune avrebbe dovuto incassare di più; la differenza però non ce l’ha scalata
 
2) Non si capisce perché l’attraversamento della strada per il ricongiungimento della recente pista ciclo pedonale di Millepini con la vecchia pista per Lucino in corrispondenza della rotonda che porta anche a Cassignaniga è stato dipinto di azzurro come gli altri attraversamenti pedonali. Le piste ciclabili o ciclopedonali a Rodano sono tutte rosse o semplicemente asfaltate come la vecchia. Forse in quel punto la pista è solo pedonale, quindi i ciclisti non hanno la precedenza? Vorrei i vostri lumi, grazie.
 
3) Sempre a proposito di piste ciclabili: sulla stessa recente pista ciclabile di via delle Querce-via Palermo, in corrispondenza degli ingressi veicolari alle abitazioni sono stati istallati due cartelli per ogni verso in cui si avvisa che in quel tratto di 3-4 metri la pista è interrotta e poi un secondo cartello che informa che il divieto di circolazione è terminato. Quanto costano questi cartelli inutili?....e noi paghiamo!
 
4) Nonostante le estirpazioni di molti alberi fra i quali numerosi tigli in anni recenti, alcuni di questi sono ancora vivi e vegeti (ne è rimasto uno solo a via Palermo e si vede benissimo. L’allora sindaco Marazzi mi disse che era necessario sostituire gli alberi con altri che avevano bisogno di minore manutenzione. A parte il fatto che tutti indistintamente gli alberi hanno sempre bisogno di essere curati, i tigli in particolare hanno la nota caratteristica che alla loro base crescono dei rigetti, chiamati polloni. Li si eliminano (manutenzione) perché essi tolgono forza alla crescita dell’albero, ed è necessario farlo se i tigli sono stati piantati sui marciapiedi perché darebbero fastidio al passaggio dei pedoni.; ma se essi sono in aree erbose, come in numerosi siti a Rodano, li si potrebbero lasciare con i seguenti risultati:
     -     i polloni crescono e si uniscono alla chioma formando un piacevole muro verde che
           fa’ più ombra, e d’estate è un vantaggio
-          minor lavoro di manutenzione 3-4 volte l’anno = maggior risparmio per l’amministrazione comunale che noi paghiamo
-          minore altezza dell’albero nel tempo, quindi ancora minor lavoro di manutenzione che noi paghiamo
Piuttosto chi fa’ la manutenzione dovrebbe eliminare i polloni di altri alberi innestati come p.e. i ciliegi da fiore (con le foglie rosse) che sono stati piantati sui marciapiedi. Questi polloni sono brutti perché crescono lungo tutto il tronco, hanno le foglie verdi e danno fastidio ai passanti
 
5) Non so se succede in altre località di Rodano, ma vicino a dove abito (via delle Querce) hanno costruito quattro complessi di appartamenti per un totale di circa 96 famiglie. Prima del loro arrivo la mattina si dormiva bene; poi troppo spesso, cioè in pratica tutti i giorni, dalle 6.30 in poi suonano numerose sirene antifurto che francamente danno fastidio ai vicini, me compreso. Qualche volta sono stato attento e le ho contate: fra le 6.30 e le 8, hanno suonato ciascuna per almeno 15 secondi o più: erano 6.. Successivamente durante il corso di tutta la giornata, con punte la sera al ritorno dal lavoro, suonano ancora per la nostra delizia. Non so come si può rimediare, ma qualcuno del Comune se ne dovrebbe occupare e avvisare i “suonatori” di evitare queste noie recate ai vicini.
 
6) Sull’ultimo InformaRodano c’era un articoletto con una raccomandazione dell’amministrazione comunale indirizzata ai proprietari di cani portati dai loro padroni a passeggiare lungo la pista (rossa) ciclo-pedonale di Millepini lungo la roggia Calchera, quella lungo la strada provinciale che porta a Cassignaniga. La raccomandazione era di non portarli là perché le parti erbose ai fianchi della pista sono pieni di escrementi; ed in quelle stesse parti erbose camminano e corrono bambini. La raccomandazione vale anche per tutti i marciapiedi dell’intera Rodano dove occorre fare lo slalom per evitare i regali più o meno grandi dei nostri amici a 4 zampe?
Non basta raccomandare, come previsto dalla legge e dai regolamenti di raccogliere gli escrementi? E poi perché non fare controlli e multare chi non fa il suo dovere di cittadino civile? Mi potete rispondere – giustamente - che i vigili sono pochi e hanno ben altro da fare. Ebbene, perché non nominare dei cittadini controllori che almeno contestino l’infrazione? Quando abitavo a Milano da 1958 al 1961 esistevano i “probi viri” che prestavano giuramento e avevano il potere di contestare infrazioni di molti generi, compreso i divieti di sosta o simili.

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 116 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (32)
B) Belle Immagini (4)
C) Commenti e varie (143)
COMMENTI E VARIE (2)
D) Guerre (13)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (109)
G) Ricette (8)
H) Rodano (42)
I) Sport e Calcio (16)
L) Zero-carbonio (98)
M) Satira e Umorismo (64)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< febbraio 2023 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
         
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600