Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 15/03/2007 @ 11:50:34, in A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc., cliccato 1012 volte)
RISPARMIARE ACQUA, ENERGIA, ECC.
 
Da qualche mese scienziati ed esperti ci hanno presentato un quadro terribile di ciò che potrebbe accadere al nostro pianeta se non cambieremo le nostre abitudini di consumo che contribuiscono in maniera pesante alla sua distruzione per un cumulo di motivi. I politici si sono giustamente accodati; perfino uno come George W. Bush che ha sempre rifiutato di firmare gli accordi di Kioto ci sta ripensando. Recentemente la Signora Angela Merkel, Premier tedesco, ha detto che si farà promotrice del piano per diminuire del 20% i gas serra, così come indicato a livello centrale europeo, entro il 2020. Insomma siamo bombardati da queste notizie….
Ma noi cosa facciamo?
Da lunghi anni io mi interesso di ambiente, di risparmio energetico, di selezione dei rifiuti solidi urbani, di risparmio di acqua. Ho cercato di trasmettere questo mio interesse alle persone che frequento e che incontro, e finora la reazione quasi sempre è stata di disinteresse o di alzata di spalle o addirittura contraria….”ma non rompere!..”. Eppure ciò che ho fatto ha mi dato il risultato di spendere meno, anche nelle piccole cose; e negli anni queste piccole somme addizionate le une alle altre, sono diventate grandi somme.
Quando feci costruire nel 1981-82  la casa dove abito, era da poco (1979) uscita una legge che imponeva dei parametri minimi di coibentazione per le nuove costruzioni (ciò che comportava fra l’altro per esempio l’obbligatorietà dei doppi vetri). Parlando con l’architetto che mi doveva fare il progetto gli dissi: “Cerca di non prevedere aperture sul lato nord e quelle che sarà necessario creare dovranno avere dimensioni minori (le finestre) rispetto a quelle del lato sud. Prendi i parametri di coibentazione di legge e raddoppiali, ecc.”
Il risultato è stato che il consumo di gas per il riscaldamento invernale della mia casa è sempre stato inferiore di un terzo rispetto a quello delle case di due miei amici e vicini che hanno costruito insieme a me, nonostante la volumetria della loro casa sia inferiore a quella della mia di un buon 15-20%. In definitiva ho risparmiato fior di quattrini nel consumo di gas, anche perché feci istallare dei pannelli solari per l’acqua calda.
Nell’articolo che ho scritto sulla Sezione “Rodano” sui rifiuti e la raccolta differenziata, ho già raccontato il risparmio del 40% sulla tassa RSU. E’ istruttivo e vi consiglio di dargli un’occhiata.
Da anni ho istallato a casa molte lampade a risparmio energetico; da più di un anno, dato che l’ENEL mi ha messo il contatore elettronico, ho il nuovo contratto bi-orario che mi permette di risparmiare dal 3 all’8% sui consumi elettrici totali utilizzando le apparecchiature ad alto consumo dalle 20 alle 7 e durante gli interi fine settimana e le feste comandate. Infatti la lavatrice è usata solo la domenica, la lavastoviglie (che come è noto fa’ risparmiare il 50% di acqua ed il 40 % di energia rispetto al lavaggio a mano) è messa in funzione solo la sera dopo cena, ecc.
Cerco di non lasciare mai le luci accese nei vani vuoti di persone.
In giardino feci istallare un serbatoio interrato di 4 mc. che raccoglie le acque piovane del tetto. Quest’acqua mi serve (in parte) per innaffiare, così risparmio acqua per l’ambiente risparmiando al contempo sul consumo.
Per il riscaldamento, da quando ho messo un termostato programmato per tutti i giorni della settimana (limito il calore a 15 gradi per la notte, 20,5° dalla ore 6 alle 9, 19 gradi dalle 9 alle 18, poi ancora 20,5 gradi fino alle 24) il risultato è che, nonostante l’aumento del prezzo del metano del 14% negli anni 2005-2006, la fattura è diminuita del 10%!
Ho anche 2 camini in casa di cui uno è un camino-caldaia nel senso che fa’ riscaldare i radiatori.
E infine vi racconto un’ultima cosa sulla quale forse vi farete un sorriso di compatimento… ma è anche possibile che la leggiate con interesse!. Da molto tempo ciò che vi sto per dire è diventato un mio comportamento abituale.
In Italia siamo più di 57 milioni di abitanti. A parte i neonati, tutti ci laviamo i denti due volte al giorno salvo pochissime eccezioni. Credo che, escludendo alcuni “matti” come me, tutti aprono il rubinetto e lo tengono aperto durante il tempo del lavaggio che non è inferiore a 3 minuti. Le mamme che fanno lavare i denti ai loro bambini li tengono certamente più di 3 minuti anche perché per tenerli buoni spesso li fanno giocare con l’acqua.
Sapete quanta acqua scorre in 3 minuti? In media 3 litri.
Se supponiamo quindi che gli italiani si lavino i denti 2 volte al giorno (la mattina e la sera) il consumo di acqua è di 6 litri che moltiplicato per 55 milioni fa’ 330 milioni di litri.
Se tutti si comportassero come me e pochi altri, potremmo diminuire questo consumo del quantitativo irrisorio per bagnare lo spazzolino inizialmente; poi si chiude subito il rubinetto riaprendolo solo a fine operazione per sciacquare la bocca e lo spazzolino; in tutto diciamo che il consumo totale è di ½ litro invece di 3 litri: Totale consumo corretto 55 milioni (2 volte al giorno quindi 1litro) cioè il 17% del consumo calcolato se si lascia sempre aperto il rubinetto!
Questi risparmi di acqua possono essere fatti anche facendo più docce e meno bagni, lavando con la lavastoviglie invece che a mano, ecc.
Ed il risultato finale è che risparmiamo anche sulla spesa!
Dovremmo meditare seriamente su queste cose, seppure apparentemente insignificanti, e cambiare approccio e comportamenti. Aiuteremo noi stessi, i nostri figli e nipoti.
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 
Di Gennaro Aprea (del 27/03/2007 @ 19:28:58, in F) Questa è l'Italia, cliccato 714 volte)
CONTRO NATURA
 
Qualche giorno fa su “L’amaca” di Michele Serra ho letto un suo sfogo sull’affermazione contro natura del Papa che si riferisce agli omosessuali. Questa affermazione – dice Serra – “mi fa’ rivoltare le viscere”.
Io vorrei aggiungere qualche modesto commento alle giuste considerazioni del nostro giornalista, prendendo spunto da un’altra delle tante affermazioni del Papa. Si tratta del comportamento che devono tenere due coniugi precedentemente divorziati e risposati i quali non hanno il permesso di prendere la comunione….a meno che non “convivano come fratello e sorella”.
Ora, se questo comportamento non è contro natura, cosa altro può essere? Io capisco l’obbligo del voto di castità per alcuni ministri della chiesa cattolica, dico alcuni perché non tutti sono obbligati a questo voto, come poi preciserò, ma perché mai per due persone credenti e conviventi nel matrimonio che si amano?
Io rispetto tutti quelli che la pensano diversamente da me, compreso la senatrice Binetti che porta alcune volte il cilicio, ma con qual diritto lo Stato del Vaticano – che non fa’ nemmeno parte dell’Unione Europea - si permette di imporre a tutti gli italiani ciò che si pratica nella religione cattolica (sebbene alcuni credenti non concordano su certe posizioni)
Veramente siamo al parossismo incomprensibile. E poi si lamentano che la chiesa cattolica perde fedeli!
E, a proposito del voto di castità, solo alcuni ministri di chiesa sono tenuti a mantenerlo, cioè alcuni ordini di frati come per esempio i francescani e tutti quelli di clausura. Tutti gli altri preti sono tenuti solo al voto di celibato, anche se alcuni sacerdoti cattolici di riti orientali possono sposarsi come tutti i ministri delle numerose chiese cristiane e ortodossa. Cosa è questa eccezione che quasi nessuno conosce? Non è forse ipocrisia?
So benissimo che numerosi sacerdoti cattolici fanno spontaneamente voto di castità, ma ve ne sono altri che hanno normali rapporti con persone dell’altro sesso (ed anche dello stesso) a patto che questi rapporti non divengano di pubblica conoscenza. In altre parole il Vaticano fa’ finta di niente e tollera i rapporti sessuali di alcuni suoi ministri.
Questa è quindi un’altra grossa ipocrisia che si trova solamente nella chiesa cattolica la quale cerca anche di nascondere i molti casi di preti omosessuali e pedofili (che operano contro natura), di cui ogni tanto sentiamo parlare e leggiamo sui giornali, senza che siano esonerati dal loro ministero, compreso quello di prendere e dare la comunione, o siano allontanati dalla chiesa; a meno che la cosa divenga talmente pubblica e scandalosa che la chiesa cattolica sia costretta ogni tanto a prendere provvedimenti contro di loro.
 
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 
Di Gennaro Aprea (del 17/04/2007 @ 20:13:55, in H) Rodano, cliccato 817 volte)
IL MIO AIUTO AL COMUNE
 
Qualche giorno prima della fine di marzo ho trovato nella cassetta delle lettere un volantino del Comune di Rodano, Settore Servizi al Cittadino e alle Imprese, che ripeto:
                          
      AMI IL TUO PAESE?…CI SERVE IL TUO AIUTO!
 
l’Amministrazione comunale, grato per la tua partecipazione alle precedenti edizioni, confida di averLa fra i volontari per il quinto appuntamento della giornata ecologica
          programmato per
 
DOMENICA 1 APRILE 2007
                                    alle ore 8,30 davanti al Municipio
                                                al termine polentata per tutti
 
Per chi non lo sapesse, si tratta di raccogliere i rifiuti di ogni genere sparsi sul territorio che le “persone civili” (di Rodano, ma anche esterni di passaggio) buttano indiscriminatamente dove gli capita, specialmente, aimè, nelle aree verdi.
Questo servizio di pulizia è nato qualche anno fa per iniziativa di un gruppo di volenterosi che si chiama “Punto di domanda”. Uno degli scopi principali, oltre al primo di fare pulizia, è quello di voler dimostrare all’Amministrazione comunale che non si prende la cura necessaria per evitare che vi siano queste manifestazioni di inciviltà da parte di poche persone che non sanno cosa sia la buona educazione e che prendono la natura che ci circonda per la loro pattumiera (vorrei vedere cosa fanno a casa loro!).
Tutto ciò che ha saputo fare l’Amministrazione è di appropriarsi dell’iniziativa invece di prendere i provvedimenti necessari, cioè controllare e perseguire queste persone.
Quindi io non ci sono andato come ho fatto in passato perché non posso dare il mio AIUTO a questa Amministrazione che sta facendo di tutto per non farmi amare il paese dove abito ormai da 38 anni. Questa Amministrazione ha già troppo rovinato il paese (vedi i miei precedenti articoli) e continua a rovinarlo, invece di fare qualcosa di buono per i Rodanesi.
 
 
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 72 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (32)
B) Belle Immagini (4)
C) Commenti e varie (143)
COMMENTI E VARIE (2)
D) Guerre (13)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (109)
G) Ricette (8)
H) Rodano (42)
I) Sport e Calcio (16)
L) Zero-carbonio (98)
M) Satira e Umorismo (64)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< gennaio 2023 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600