Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 05/10/2021 @ 16:30:51, in C) Commenti e varie, cliccato 115 volte)
ADDIO EUROPA !
 
 
Per molto tempo ho rifuggito dal pensarlo, ma ora sono arrivato al punto di doverlo scrivere perché mi sono convinto purtroppo che non c'è più niente da fare per realizzarla, anche dopo un periodo medio-lungo dopo la mia scomparsa che si sa avvicinando ormai rapidamente.
Che tristezza!
Sono un convinto europeista da decine d'anni e, quando alla fine del ventesimo secolo fu realizzato l'Euro, speravo che entro 10 anni o poco più l'Unione Europea sarebbe divenuta un federazione di Stati come lo sono gli Stati Uniti d'America. Cioè che il suo governo e le relative costituzione, leggi, parlamenti, ecc. avrebbero avuto il predominio su quelli dei singoli Stati.
La realtà invece è che l'idea di una UE simile agli USA è ben lungi dall'essere entrata nel pensiero della maggior parte degli europei dei 27.
Le ragioni? Sono molte ma desidero spiegarle con pochi esempi guardando ai punti di vista di alcuni singoli Stati e persino di entità europee:
 
- Francia. Ve li immaginati i cittadini francesi che oggi affermano e continuano a presentarsi come francesi, si dichiarassero europei di fronte ad un nordamericano, un cinese o indiano o russo? Non parliamo poi dei relativi componenti del governo e parlamentari francesi (per fortuna il Regno Unito se n'è andato dall'UE) che non hanno alcuna intenzione di cedere il potere a Bruxelles. Aggiungiamo la questione della lingua inglese che è nella pratica la lingua internazionale perché è parlata e usata in Europa, Francia compresa, e in tutto il mondo, che passerebbe al primo posto rispetto al francese.
 
- Altri Stati dei 27. Quanto detto per i francesi vale certamente per la maggior parte dei cittadini di Stati come Germania, Italia, Spagna, Olanda, Svezia, ecc., salvo forse qualche belga o cipriota o maltese....
 
- L'imprenditoria europea della quale molta controllata da grandi multinazionali straniere, fa unicamente i propri interessi di profitto senza badare a quelli della mano d'opera e al benessere, anche dell'ambiente, dei cittadini europei, sia nelle materie prime (soprattutto le energetiche: carbone, petrolio, gas naturale/metano e derivati petrolchimici) che nella produzione e distribuzione. E numerosi nostri governanti ne sono succubi, alcuni anche per loschi interessi personali.
 
- Riporto tal quale dall'articolo di Federica Bianchi su L'Espresso n. 40 del 26 settembre: ".....L'ondata delle assemblee cittadine non sta passando inosservata nemmeno a Bruxelles. Proprio in questi giorni sono in corso nel Parlamento di Strasburgo le sedute degli 800 cittadini scelti a caso nei 27 stati membri per discutere sul Futuro dell'Europa. Un progetto annunciato 2 anni fa con lo scopo di immaginare l'Europa nel medio- lungo termine e proporre le riforme a cui mettere mano. Dieci i temi: dal cambiamento climatico al ruolo dell'UE nel mondo, dalla trasformazione digitale alla migrazione, dall'economia alla democrazia europea. Forse troppi per il numero ridotto di sedute i cui convocati sono stati costretti dalla pandemia...."
Non vedo alcun accenno preciso o sottointeso riguardo alla discussone interna relativa alla creazione di un'Europa Federale.
 
Ci sarà una soluzione, oppure chi mi legge pensa che io sia fuori di testa?
 
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 
Di Gennaro Aprea (del 27/10/2021 @ 15:20:26, in COMMENTI E VARIE, cliccato 110 volte)
GIORNALISMO TELEVISIVO MODERNO
 
 
Telegiornale RAI 1 26 ottobre 2021
  
Sceneggiatura/scenografia: si parla del pessimo tempo in Sicilia; strade come fiumi esondati; poi piazza appena libera dalle acque con in primo piano una scarpa in ottime condizioni.
  
Voce maschile: "probabilmente è stata persa dal proprietario".
  
Personalmente è molto più probabile, forse quasi sicuro, che la scarpa sia stata lanciata da qualcuno sulla testa del giornalista che ha pronunciato questa frase!

Poveri noi! Hai noi

Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 
Di Gennaro Aprea (del 11/11/2021 @ 17:26:35, in COMMENTI E VARIE, cliccato 100 volte)

INTELLETTUALI COMPLICATI

Nel consueto gruppo di articoli de L'Espresso "Scenari  culturali" in uno degli ultimi numeri (novembre 2021) ce n'è uno di Wlodek Goldkorn che faccio fatica a seguire.

L'inizio è: "Il racconto del passato è molto più interessante di quello sul futuro: più vivo  e più pieno di storie". 

Per cominciare il primo dubbio è: "più vivo e più pieno di storie" si riferisce a al racconto del passato o a quello sul futuro (dato che ci sono i :) ?

Riferendosi poi a un'affermazione dello scrittore bulgaro Georgi Gospodinov, si afferma che la nostalgia nasce dal passato, dalla storia che apprendiamo nella vita o che abbiamo vissuto personalmente, o anche da oggetti più o meno importanti che ci appartengono, insieme ad altri esterni molto importanti come statue o oggetti appartenuti a persone famose, ecc. per non averli ancora visti e ammirati in musei o case antiche.

In altre parole si afferma che la nostalgia non è solo nel passato anche se esso è più attraente.

Sono andato a vedere il mio vecchio  dizionario  dei sinonimi e contrari, dove la nostalgia si riferisce al passato, cioè "rimpianto", "desiderio" del ricordo; non è "attrazione" per il futuro. Quindi il dizionario non parla di nostalgia del futuro. E fin qui tutto  bene... Oppure il mio dizionario è superato (1988) e devo comprarne uno nuovo?

Invece il nostro afferma: "Ma esiste la nostalgia del futuro? Cita Bauman che afferma che il futuro non esiste, è solo  la nostra immaginazione, E continua con molti altri esempi  citando anche l'Apocalisse: "Perché si parla della fine del mondo come la fine del Tempo e non dello spazio. E' solo la chiusura di un cerchio. Sono convinto che la fisica quantistica ci darà la prova che il Tempo è circolare".

Non vado oltre con il  racconto però sinceramente ammetto che l'esperienza e gli studi  durante i miei molti anni di vita non mi permettono di apprezzare questi ragionamenti. E che faccio fatica a seguirli.

Amico lettore, cosa ne pensi?        

Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 1 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (32)
B) Belle Immagini (4)
C) Commenti e varie (143)
COMMENTI E VARIE (2)
D) Guerre (13)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (109)
G) Ricette (8)
H) Rodano (42)
I) Sport e Calcio (16)
L) Zero-carbonio (98)
M) Satira e Umorismo (64)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< gennaio 2023 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600