Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 21/08/2018 @ 19:18:27, in C) Commenti e varie, cliccato 162 volte)
VIVA GENOVA !
 
Stavo guardando la televisione in attesa del TG 3 quando è successo.
Dopo pochi minuti ho visto lo sfacelo e mi si è fermato il cuore. Che si è messo a piangere mentre mi mancava il respiro.
 
Per me Genova è il ricordo di più di 15 anni di lavoro in collaborazione con degli armatori che erano diventati amici perché li avevo ammirati e stimati come pochi nella mia vita.
Ormai da molto tempo li ho persi di vista. So che alcuni non ci sono più: avrei voluto parlare con loro per dirgli il mio sentire profondo, per usarli come tramite di questo mio sentimento verso tutti i genovesi, dicendo che posso dargli solo la mia amicizia, che è certamente poca cosa: ma non so cosa fare di più.
Ho chiamato due altri amici genovesi più giovani di me, ex colleghi di lavoro, e ho cercato di esprimergli la mia amicizia, sempre per trasmettere grazie a loro la mia a tutti i genovesi, gente forte che sa sempre risollevarsi dalle frequenti sventure che sono capitate, aimè, alla loro città.
Uno dei due mi ha detto: "E' il nostro 11 settembre….". Era passato sul ponte poche ore prima, era sconvolto più di me.
 
Ma la mia amicizia va anche a tutti i parenti più e meno stretti, e agli amici dei 43 morti fra i quali, oltre ai molti cittadini, vi sono adulti, giovani e bambini le cui origini sono sparse in tutta Italia; e con loro ancora alcuni turisti stranieri…
Ma sono molto vicino anche ai tanti sfollati e ai feriti….
 
Non so se riesco a spiegarmi, ma voglio solo dire che abbiamo un assoluto e crescente bisogno di amicizia per risollevarci dalla situazione attuale in cui assistiamo a una "spirale distruttiva" nei rapporti fra le persone, come afferma Massimo Cacciari. Per me amicizia è molto più che solidarietà: questa è contenuta nell'amicizia, insieme a molte altre cose.
 
Se riusciamo smettere di essere egoisti e a creare amicizia nei rapporti di qualsiasi genere con le persone con le quali siamo in contatto tutti i giorni, al di fuori, ma anche all''interno della famiglia, potremo creare la necessaria coesione sociale, indispensabile per migliorare il nostro Paese.
 
VIVA GENOVA !
 
 
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 
Di Gennaro Aprea (del 20/07/2018 @ 16:13:08, in L) Zero-carbonio, cliccato 180 volte)
ANCORA NUOVI CARBURANTI BENZINA O DIESEL?



Antonio Cianciullo è un ottimo giornalista che scrive sempre con conoscenza di causa perché ha una lunga esperienza nel settore dei problemi ambientali.
Giorni fa, precisamente il 13 luglio scorso, ha raccontato che un società svizzera ha messo a punto un impianto innovativo che trasforma la plastica in carburanti per i motori a combustione interna. Tutto ciò senza inquinare perché utilizza la pirolisi, senza ossigeno né combustione.
 
In poche parole con 1 tonnellata di plastica monouso, di difficile smaltimento o riutilizzo per produrre altra plastica, si ottengono 900 litri di carburante simile al kerosene e al diesel.
Tutto bene? all'apparenza si, perché diminuiscono le emissioni di CO2, si utilizza meno energia nel processo e il costo del nuovo carburante è inferiore rispetto a quello ottenuto dalla distillazione del petrolio.
 
Secondo me vi è però un difetto di base. Con gli accordi internazionali, COP21 di dicembre 2015 (e COP22) 186 paesi hanno deciso di diminuire l'atteso forte aumento delle temperature medie terrestri al di sotto di 2°C, e successivamente hanno modificato portando il massimo a non più di 1,5°C entro la fine del secolo.
Lo scopo principale di questo accordo internazionale è quindi di cancellare l'utilizzo di ogni prodotto contenente Carbonio la cui combustione produce inquinanti e gas serra, responsabili dell'aumento delle temperature terrestri.
 
Le grandi imprese multinazionali petrolifere hanno deciso di abbandonare gradualmente i carburanti liquidi tradizionali e di investire nel gas naturale (metano) perché meno inquinante e produttore di minore quantità di gas serra considerandolo combustibile di transizione.
 
Allora, perché fare ricerca per produrre carburanti tradizionali (ancora più inquinanti del gas) per la mobilità con la scusa che la produzione di carburanti con questi impianti costa meno di quelli derivati dal petrolio e che risolve - a mio parere solo in parte - il problema dei rifiuti di plastica?
Non si risolvono i problemi della plastica con soluzioni di questo tipo.
Quello dei sacchetti originati da materie prime vegetali è già stato risolto; è necessaria sempre più ricerca e ulteriori investimenti per risolvere il problema degli imballaggi rigidi. Alcuni produttori di bevande hanno già abbandonato la plastica ed utilizzano contenitori in cartoncino, completamente riciclabile. Ma bisogna ancora trovare ulteriori soluzioni più innovative.
Il mondo può essere salvato dalle energie alternative non inquinanti e molti paesi e grandi città nel mondo hanno deciso di eliminare ogni combustibile contenente Carbonio già entro il 2030.
 
In particolare il futuro della mobilità privata e commerciale è solo elettrico. Le produzioni e le vendite di auto elettriche sta aumentando rapidamente, ma già sta aumentando rapidamente anche il numero delle flotte di autobus solo elettrici in numerosi paesi europei. Ed a breve si arriverà anche alla mobilità commerciale.
Quindi per me, e spero che molti condividano il mio punto di vista, investiamo sempre di più nelle soluzioni che aiutano il pianeta a salvarsi dall'aumento delle temperature.
 
Nell'articolo si precisa che la società svizzera GRT Group detentrice del progetto che abbiamo su descritto sta investendo in Italia; forse perché qui i nostri politici lasciano fare? la GRT investe anche in altri paesi?   
 
In conclusione, pollice verso per le soluzioni provvisorie, " di transizione", quindi inutili come questa.
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 
Di Gennaro Aprea (del 17/07/2018 @ 18:27:50, in M) Satira e Umorismo, cliccato 186 volte)
LA GUERRA DEI COLORI


 
E' già un po' di tempo ormai che in politica abbiano notato, aimè, un crescendo di polemiche, insulti, offese, insolenze, guerre e guerricciole, ecc. da parte degli addetti ai lavori.
Fra questi chi ha brillato di più è stata la Lega - non so bene quale delle due - nella persona del duro Kapò Matteo (come vedete anch'io mi sono adeguato all'insulto: comunque copyright Berlusconi).
Ma vi è anche molta concorrenza in giro sia all'interno degli addetti nell'ambito del governo attuale, sia all'interno di alcuni movimenti e di altri partiti e partitini.
 
Da qualche settimana a questa parte però una nuova guerricciola è nata a proposito dei colori che rappresentano le varie fazioni.
 
La prima è l'accoppiata GIALLO-VERDE con la quale giornalisti e addetti hanno voluto evidenziare l'accordo fra il M5S e la Lega. Il verde è naturale perché Bossi & C. l'aveva scelto fin dall'inizio in tutte le maniere possibili. Avevo notato che i vecchi Verdi, ora del tutto spariti, non avevano mai fatto un accenno di protesta, forse perché sono delle persone troppo educate, Comunque....
Non so invece come mai il giallo sia divenuto rappresentativo dei Pentastellati; non mi sembra che Grillo & C. l'avessero mai messo in campo, salvo forse durante qualche sua feroce incazzatura nei suoi discorsi a 200 decibel per il quale diventava giallo dalla rabbia. Comunque anche questo colore sembra ormai acquisito.
Nel frattempo però qualcuno lavorava sotto sotto con la discrezione e la segretezza che caratterizza uno dei corpi più importanti della sicurezza italiane: la Guardia di Finanza. Molto discretamente il loro Servizio Diplomatico, su istanza degli alti responsabili Generali, ha contattato le segreterie dei due partiti, non per problemi fiscali o di mancate restituzioni del maltolto, ma accampando i loro colori, appunto giallo-verde, che denotano le loro divise e mostrine.
 
Il risultato è stato un armistizio sotterraneo e non eclatante: infatti da qualche settimana a questa parte ora l'accoppiata viene chiamata anche GIALLO-BLU...che col tempo rimarranno i soli colori della grande coalizione....fino a prova (o protesta) contraria.
Temo infatti che il nostro Berlusconi dovrà pur dire qualcosa dato che il colore di Forza Italia è l'AZZURRO, colore da lui rubato a suo tempo a tutte le squadre italiane nei vari sport, con un colpo di comunicazione pubblicitaria di altissimo livello.
 
Mi aspetto quindi altre piccole guerre di colori, più o meno cruente e spero che i vecchi democristiani - quanti sono ancora vivi? - non si mettano in testa che nessuno potrà mai aspirare al BIANCO (sporco) dello Scudo Crociato. E che la guerretta faccia numerosi morti di cuore.
 
E che ne dite del ROSSO? A chi dei vari partitini della vecchia sinistra appartiene? Non vorrei che, oltre a tutte le litigate che hanno fatto e continuano a fare fra di loro (con ragione?...che ne dite?) non trovassero quest'altra possibile scusa per accapigliarsi.
Ormai sono troppo vecchi e pieni di buchi dei tarli, dopo che sono stati svenduti e piazzati nel retrobottega di un vecchio antiquario, in attesa di qualche nostalgico che voglia arredare la casa con questi mobili usati che costano meno di quelli dell'IKEA.
 
San Gennaro, Vuie m'avite 'a ajutà ! Facìteme 'a gràzia!
PS - Contrordine compagni: La Guardia di Finanza ha soprasseduto alla sua richiesta di modificare il colore affermando che in effetti il suo colore predominante è il verde quindi la coppia giusta è verde-giallo.
Un amico mi ha rimproverato di aver dimenticato il nero. E' vero, ma questo scritto è stato pensato  solo per strappare un sorriso. Sarebbe un grande guaio se parlassimo del nero seriamente col pericolo di cadere sul serio: NON SIA MAI!
 
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 529 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (31)
B) Belle Immagini (3)
C) Commenti e varie (130)
D) Guerre (11)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (105)
G) Ricette (8)
H) Rodano (42)
I) Sport e Calcio (14)
L) Zero-carbonio (90)
M) Satira e Umorismo (59)
Zero-carbonio (1)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< febbraio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
 
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600