Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
\\ Home Page : Storico : F) Questa è l'Italia (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 20/05/2009 @ 19:30:05, in F) Questa è l'Italia, cliccato 424 volte)
BACIAPILE (O LECCACULO?) IGNORANTI
 
Dati i miei numerosi impegni giornalieri, io non leggo tutti i giornali perché non ho il tempo necessario, però ascolto praticamente tutte le mattine “Prima pagina” di Radio 3 dove un giornalista che cambia tutte le settimane legge le notizie e ed alcuni articoli più importanti di tutti i quotidiani italiani. I giornalisti che si susseguono ogni settimana non leggono le veline del GR o TG ma scrivono per i principali giornali, di destra, di centro, di sinistra, di centro-sinistra, di centro-destra, i cosiddetti indipendenti, ecc. Ultimamente c’è stato anche il Direttore dell’Osservatore Romano.
Poi ascolto vari altri giornali radio e telegiornali, RAI (di più) e Mediaset (di meno), e qualche volta anche de La Sette.
Bene. Tutta questa valanga di miei comportamenti per dirvi che finora  non ho né letto né sentito qualcuno, neanche su trasmissioni di “sinistra”, che facesse un commento alle affermazioni ascoltate e viste in TV di un paio di importanti baciapile di Berlusconi che hanno detto che la motivazione della sentenza per la condanna dell’Avvocato Mills era stata fatta “a orologeria”, cioè subito prima delle elezioni, unicamente per screditare il Presidente del Consiglio (visto e ascoltato da me personalmente).
2° bene. Questi signori sono degli ignoranti di prima classe perché non sanno [o non vogliono, o fanno finta di non sapere, e quindi parlano solo per attaccare i magistrati “rossi” (?)] che la motivazione, secondo il Codice di Procedura Penale, deve essere pubblicata non oltre i 90 giorni dalla sentenza, che è stata in questo caso in febbraio 2009.
Questi stessi signori, o altri pari grado della stessa squadra, in alcune occasioni avevano criticato i giudici perché non avevano emesso la motivazione di una sentenza entro i 90 giorni.
Sono proprio bravi, ma anche …(fischietto, al posto della parolaccia-insulto).
 
 
PS – se qualcuno di voi lettori ha sentito o visto il commento o la precisazione che ho appena espresso, me lo dica: ne sarò felice
 
Di Gennaro Aprea (del 14/05/2009 @ 16:41:38, in F) Questa è l'Italia, cliccato 421 volte)

Ricevo da una cara amica, Gabriella Campioni, il testo seguente che riporto senza alcuna modifica o commento

GRAVISSIMO! ATTACCO ALLA DEMOCRAZIA E ALLA RETE

 
 
L´attacco finale alla democrazia è iniziato! Berlusconi e i suoi 
sferrano il colpo definitivo alla libertà della rete internet per 
metterla sotto controllo. Ieri nel voto finale al Senato che ha 
approvato il cosiddetto pacchetto sicurezza (disegno di legge 733), tra 
gli altri provvedimenti scellerati come l´obbligo di denuncia per i 
medici dei pazienti che sono immigrati clandestini e la schedatura dei 
senta tetto, con un emendamento del senatore Gianpiero D´Alia (UDC), è: 
"Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta 
a mezzo internet". Il testo la prossima settimana approderà alla Camera.
E nel testo approdato alla Camera l´articolo è diventato il nr. 60. 
Anche se il senatore Gianpiero D´Alia (UDC) non fa parte della 
maggioranza al Governo, questo la dice lunga sulla trasversalità del 
disegno liberticida della "Casta" che non vuole scollarsi dal potere.
 In pratica se un qualunque cittadino che magari scrive un blog dovesse 
invitare a disobbedire a una legge che ritiene ingiusta, i provider 
dovranno bloccarlo. Questo provvedimento può obbligare i provider a 
oscurare un sito ovunque si trovi, anche se all´estero. Il Ministro 
dell´interno, in seguito a comunicazione dell´autorità giudiziaria,può 
disporre con proprio decreto l´interruzione della attività del blogger, 
ordinando ai fornitori di connettività alla rete internet di utilizzare 
gli appositi strumenti di filtraggio necessari a tal fine. L´attività di
filtraggio imposta dovrebbe avvenire entro il termine di 24 ore. La 
violazione di tale obbligo comporta una sanzione amministrativa 
pecuniaria da euro 50.000 a euro 250.000 per i provider e il carcere per 
i blogger da 1 a 5 anni per l´istigazione a delinquere e per l´apologia
di reato, da 6 mesi a 5 anni per l´istigazione alla disobbedienza delle 
leggi di ordine pubblico o all´odio fra le classi sociali. Immaginate 
come potrebbero essere ripuliti i motori di ricerca da tutti i link 
scomodi per la Casta con questa legge? Si stanno dotando delle armi per 
bloccare in Italia Facebook, Youtube, il blog di Beppe Grillo e tutta 
l´informazione libera che viaggia in rete e che nel nostro Paese è ormai
l´unica fonte informativa non censurata. Vi ricordo che il nostro è 
l´unico Paese al mondo, dove una media company, Mediaset, ha chiesto 500 
milioni di risarcimento a YouTube. Vi rendete conto? Quindi il Governo 
interviene per l´ennesima volta, in una materia che vede un´impresa del
presidente del Consiglio in conflitto giudiziario e d´interessi. Dopo la 
proposta di legge Cassinelli e l´istituzione di una commissione contro 
la pirateria digitale e multimediale che tra poco meno di 60 giorni 
dovrà presentare al Parlamento un testo di legge su questa materia, 
questo emendamento al "pacchetto sicurezza" di fatto rende esplicito il
 progetto del Governo di "normalizzare" il fenomeno che intorno ad 
internet sta facendo crescere un sistema di relazioni e informazioni 
sempre più capillari che non si riesce a dominare. Obama ha vinto le 
elezioni grazie ad internet? Chi non può farlo pensa bene di censurarlo 
e di far diventare l´Italia come la Birmania. Oggi gli unici media che 
hanno fatto rimbalzare questa notizia sono stati Beppe Grillo dalle 
colonne del suo blog e la rivista specializzata PuntoInformatico. Fate 
girare questa notizia il più possibile. E´ ora di svegliare le coscienze
 addormentate degli italiani. E´ in gioco davvero la democrazia!!!
 

 
Di Gennaro Aprea (del 28/04/2009 @ 15:08:08, in F) Questa è l'Italia, cliccato 483 volte)

TERREMOTO 3

Ricevo da un'amica e riporto senza bisogno di alcun commento:

 In Gomorra, Saviano ci aveva avvertito che le case degli Abruzzesi erano piene di sabbia


Davvero toccante rileggere ora, dopo la tragedia in Abruzzo, le parole di Saviano nel libro "Gomorra". Aprite a pagina 236 e leggete:
 
Io so e ho le prove. So come è stata costruita mezz'Italia. E più di mezza. Conosco le mani, le dita, i progetti. E la sabbia. La sabbia che ha tirato su palazzi e grattacieli. Quartieri, parchi, ville. A Castelvolturno nessuno dimentica le file infinite dei camion che depredavano il Volturno della sua sabbia. Camion in fila, che attraversavano le terre costeggiate da contadini che mai avevano visto questi mammut di ferro e gomma. Erano riusciti a rimanere, a resistere senza emigrare e sotto i loro occhi gli portavano via tutto. Ora quella sabbia è nelle pareti dei condomini abruzzesi, nei palazzi di Varese, Asiago, Genova.
 
Impregilo!Si, sempre lei.
La stessa che ha causato l'emergenza rifiuti a Napoli.
La stessa che è riuscita a incrementare esponenzialmente le spese per i lavori della TAV con i quali ha causato danni ambientali enormi. (Vedi: Video delle Iene)
La stessa che lavora sulla Salerno-Reggio Calabria e proprio in questi giorni ha chiesto e ottenuto un prolungamento della consegna dei lavori di altri tre anni, ottenendo ovviamente altri fondi.
In questo settore IMPREGILO ha realizzato sia in Italia che allestero importanti e moderni complessi ospedalieri che vengono di seguito dettagliati.
In Italia
• Ospedale di Lecco: 137.000 m2, 500.000 m3, 950 posti letto, 21 camere operatorie.
• Istituto Oncologico Europeo di Milano, struttura specialistica all’avanguardia per la diagnosi e cura dei tumori: 29.000 m2, 90.000 m3,
   210 posti letto, 7 camere operatorie.
• Ospedale di Modena: 230.000 m2, 445.000 m3, 800 posti letto, 12 camere operatorie.
• Ospedale di Careggi, specialistico per la diagnosi e cura delle infezioni da HIV.
• Ospedale di Poggibonsi: 12.000 m2, 175.000 m3, 200 posti letto.
• Ospedale di Viareggio: 80.000 m2, 600 posti letto.
• Ospedale Destra Secchia: 28.000 m2, 450 posti letto.
Inoltre,
ospedali a L’Aquila, Cerignola e Menaggio.
 
 
 
 


 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 55 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (31)
B) Belle Immagini (3)
C) Commenti e varie (129)
D) Guerre (11)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (104)
G) Ricette (8)
H) Rodano (41)
I) Sport e Calcio (14)
L) Zero-carbonio (90)
M) Satira e Umorismo (57)
Zero-carbonio (1)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< novembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600