Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
\\ Home Page : Storico : F) Questa è l'Italia (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 13/02/2016 @ 11:52:43, in F) Questa è l'Italia, cliccato 447 volte)
QUOUSQUE TANDEM ABUTERE, RAI, PATIENTIA NOSTRA?
Cicerone è stato un grande uomo. Ancora usiamo alcune sue frasi famose che sono ormai passate alla storia da più di 2000 anni, ma sono tuttora validissime,
Anch'io ne approfitto - mutatis mutandis - e con me molte altre persone, perché, invece di Catilina, questa volta si tratta della grande RAI. Che ha cominciato a gennaio a raccontarci in qualsiasi momento, di solito, ma non solo, alla fine di ogni telegiornale, che il CANONE non si paga più ora, che non riceveremo la lettera con il bollettino postale, che ci hanno fatto lo sconto (14,40 € spese postali comprese) e che lo pagheremo a rate a partire da luglio.
Io non ne posso più, quindi: fino a quando, RAI, abuserai della nostra pazienza? Ci consideri scemi e duri di testa? pensi che basterebbe la auto-pubblicità che ti sei fatta finora con video e racconti i più vari? e che puoi smettere o per lo meno a cominciare a rarefare questo chiodo che ci hai ficcato in testa con troppe martellate?
Si dice che il troppo stroppia, però l'andazzo che hai preso, o RAI, ci fa temere che la cosa continuerà fino a luglio e poi continuerà per tutti i mesi successivi finché non avremo pagato il nostro debito per intero con l'ultima bolletta elettrica annuale...che non sappiamo se la pagheremo in 4 o 5 rate....
Uffah !
 
 
Di Gennaro Aprea (del 24/08/2015 @ 19:09:11, in F) Questa è l'Italia, cliccato 519 volte)
UFFAH !

3 giorni prima che Martina, l'acidificatrice del suo ex fidanzato, entrasse nella clinica Mangiagalli per partorire, cioè il 12 agosto, abbiamo cominciato ad ascoltare la storia e a vedere, o meglio rivedere all'infinito in TV (soprattutto RAI) le scene di questa ragazza fuori di testa e del suo compagno Goettcher.
I video risalivano all'epoca dell'arresto e del processo: Martina che entra in una porta con il cappuccio che le copre il viso e se lo toglie mentre sparisce, accompagnata da due poliziotti. Martina sempre in mezzo a due poliziotti con un altro cappuccio calato sul viso ripresa dall'alto e di spalle. Le foto di lei e di lui al tempo dell'arresto; poi qualcuna di quando lui si è tagliato i capelli....e così via.
Un po' di aggiornamento va bene ma queste scene, sempre le stesse, si sono ripetute tutti i giorni, mattina e sera fino a sabato 22. Unica variante, un ingresso alla Mangiagalli dove si vede un'infermiera che chiude la porta, evidentemente era appena passata la donna (che non si è vista) per ricoverarsi prima del parto. Il tutto sarà ripreso quando il tribunale deciderà se la neonata sarà data in adozione.
Bene, anzi male, molto male! non si possono ammannire le stesse vecchie scene commentate lungamente come se fosse una cosa nuovissima e un avvenimento importantissimo per 11 giorni agli inizi di ogni telegiornale. Ci sono ben altre cose di cui parlare lungamente!
Negli stessi giorni ci sono stati avvenimenti molto più importanti ai quali hanno dedicato pochi minuti al massimo per due giorni
Per esempio in quei giorni minor tempo e minore importanza erano state date ai rifugiati (ora hanno preso loro il primo posto). Nessuno che commenta le possibilità di trovare soluzioni all'esodo epocale che riguarda il mondo intero; nessuno che parla della battaglia che era stata ingaggiata fra le due Coree (durata quasi una settimana e per fortuna spenta) con il pericolo di coinvolgimento degli americani che avrebbe potuto avere conseguenze gravissime; nessuno che parla seriamente di come si può risolvere il problema dell'ISIS di cui ci raccontano solo le malefatte, cosa che deve essere anche questa risolta a livello Nazioni Unite; la barbara uccisione dell'archeologo siriane Asaad ed il ricordo della sua figura è durata non più di 3 giorni.
Allora, posso fare una protesta pubblica e dire male dei redattori dei telegiornali accusandoli di mediocrità professionale?   Se continua così, smetterò di accendere  la TV RAI per seguire i loro TG (non ne vedo molti altri in generale, salvo quelli della 7) e cercherò emissioni più serie.
Di queste situazioni ve ne sono molte aimè. Perciò ripeto uffah, uffah uffah
 
Di Gennaro Aprea (del 03/08/2015 @ 17:09:05, in F) Questa è l'Italia, cliccato 535 volte)
RISPARMI RAI TV

Mi sembra che i bilanci della RAI siano migliorati grazie agli ultimi dirigenti ed ad una serie circostanze e azioni che cercherò di mostrarvi e commentare, non tutti altrimenti vi annoierei per il lungo elenco.
Numerose fra le azioni sono i risparmi sulle videate. Quando si parla di Matteo Renzi, è un vita che ci somministrano sempre lo stesso film del Presidente del Consiglio dei Ministri che esce da Palazzo Chigi in jeans e giacchetta corta che mostra molto bene il suo sedere, circondato da colleghi e guardie del corpo, che si avvia in direzione della vicinissima Galleria Sordi, immagino per la pausa caffè....a un certo punto devia e si avvicina a un paio di poliziotti presso la loro macchina, stringe loro la mano con sorriso da "64 denti" (definizione presa da vecchie immagini dell'allora - anni 50/60 -  Ministro degli  Esteri Gaetano Martino, famoso per la sua "capacità diplomatica sorridente"); poi il Nostro riprende la strada per la destinazione.
Analogamente vediamo da mesi sempre la videata di Matteo Renzi che riprende la strada dalla Galleria Sordi per Palazzo Chigi con accanto i soliti "guardiani".
Certo, far girare ai video-operatori delle scene ogni giorno costerebbe una fortuna, quindi è una buona soluzione ripresentare di continuo sempre le stesse scene per risparmiare.
Io credo che la maggior parte di noi video-spettatori sia affezionata ai soliti telegiornali, per quanto mi riguarda quelli della RAI, solo raramente mi capita di seguire quelli delle TV commerciali, da quelle di Berlusconi alla 7 e dintorni. Quindi penso che ci siamo un po' stufati di ri-ri-ri-rivedere sempre queste scene. Non sarebbe meglio vedere l'annunciatrice o l'annunciatore che parla, persone tutte brave, simpatiche, anche belle/lli?
Un altro numero di videate famose, ripetute e velocissime, sono quelle dei cartelli esibiti da persone di ogni tipo nei cortei di protesta, sindacali e non. Ce li mostrano in riprese velocissime, tali che è impossibile leggerle perché durano un secondo al massimo anche se sono scritte su 2 o 3 o 4 righe. Ma allora perché ce le mostrano? la mia risposta è che più sono rapide e meno costano; siete d'accordo?
Analogamente quando si tratta di scritte in lingua straniera: potrebbero farcele leggere e sentirne la traduzione soprattutto quando sono scritte in cirillico o alfabeto greco o arabo, o cinese, indiano, israeliano, ecc.. Altrimenti a cosa servono? Forse perché pensano che noi popolo bue possiamo credere maggiormente alle frasi dette dai vari presentatori che raccontano l'argomento?
A proposito di capire meglio il telegiornale quando ci sono persone intervistate Ogni volta che si introduce un argomento, appare il suo titolo (es.: "scovato il casale dove quelli della banda Messina Danaro si scambiavano i "pizzini") poi appare un inquirente, il suo nome e carica, spesso lunghi ambedue, qualche volta un militare delle forze dell'ordine, ma il tutto dura mezzo secondo e non si fa in tempo a capire chi è anche se la persona continua a parlare. Dopo riappare il titolo dell'argomento che dura fino alla fine, anche se riappare l'intervistato. Se qualcuno di noi si è distratto un momento, oppure ha appena acceso il televisore, oppure non ha potuto leggere nome e cognome (alcune volte di tre parole) o la sua carica (alcune volte di 4-5 parole) come si fa a seguire bene l'argomento? Perché non si lascia nome e carica dell'intervistato più a lungo o lo si ripete durante l'intervista intercalandolo con il titolo dell'argomento? Mistero o ancora risparmio?
Mi accorgo che di aver abusato della vostra pazienza e chiudo un altra domanda.                             Perché sulla RAI TV le previsioni del tempo comprendono sole, pioggia, nuvole, venti, mari, ma le temperature solo sulle edizioni regionali?
Le edizioni nazionali solo una volta al giorno a metà pomeriggio mostrano le temperature; tutte le altre ignorano le previsioni. La Radio RAI parla spesso delle previsioni del tempo e comprende sempre quelle delle temperature. Perché la RAI TV non copia la RAI Radio?
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 17 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (31)
B) Belle Immagini (3)
C) Commenti e varie (129)
D) Guerre (11)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (105)
G) Ricette (8)
H) Rodano (42)
I) Sport e Calcio (14)
L) Zero-carbonio (90)
M) Satira e Umorismo (58)
Zero-carbonio (1)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< gennaio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600