Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
\\ Home Page : Storico : M) Satira e Umorismo (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 24/08/2012 @ 17:30:09, in M) Satira e Umorismo, cliccato 494 volte)

IL VENTENNIO

 

 

Agli inizi di luglio Altan, il noto disegnatore satirico che si diverte e ci diverte con le sue vignette, ha “finalmente” potuto esprimere ancora una volta la sua professionalità con una vignetta intitolata “RIECCOLO” nella quale si vede un Berlusconi “a 64 denti” che è appena spuntato da una scatola grazie a una molla sotto il suo “lato B”, che impugna una banana per ciascuna mano e che esclama: “CUCU’!      

Ho detto finalmente perché a molti scrittori e disegnatori satirici mancava il “grande” oggetto della loro satira. Ora ci sarà ancora tanto da ridere, almeno fino alle elezioni del 2013.   

Ma, in tutta confidenza, vi dico che ho scoperto la causa recondita della sua “riapparizione”. Il nostro Silvio si era stufato di sentire dire da tutti “il ventennio di Berluskoni”, che per lui è un falso molto evidente. Così, dato che lui è un preciso, dopo aver contato più volte (con le dita e con il fidato pallottoliere che usava da bambino) gli anni che vanno dal 1993 al novembre 2011, si è accorto che non si trattava di 20 anni. Quindi ha deciso di rimettersi in campo per poter giustificare quantitativamente la fotocopia di un altro ben noto ventennio nel quale un DUX è stato oggetto della sua più profonda ammirazione, beninteso mutatis mutandis

Finalmente! Grazie Silvio: ci hai regalato di nuovo un po’ di occasioni per farci fare qualche risata in questo periodo così triste e nero di ristrettezze e di tasse, sempre in attesa di una imminente “crescita”..... che non arriva mai!

 

 

 

 
Di Gennaro Aprea (del 22/02/2012 @ 19:36:20, in M) Satira e Umorismo, cliccato 580 volte)
QUESTI LEGHISTI VERDONI

 

Qualche tempo fa avevo fatto una breve considerazione sul colore adottato dai Leghisti nella Sezione “Satira e Umorismo” (11/10/2010) intitolata “Verde, sempre più verde, globalmente verde”. Ieri ho ricevuto un commento da una mia lettrice toscana che probabilmente ha girovagato sul blog e, con un po’ di calma dato il tempo trascorso (e chi ci corre dietro?), ha fatto i commenti che potete leggere qui sotto perché immagino le sia piaciuto il testo del mio articolo. Così li passo a tutti voi perché ritengo che sia altrettanto divertente la sua presa in giro dei “verdoni”, anche più della mia, in quanto dimostra ottimamente la loro ignoranza.
 
nome = arianna
cognome = porretti
email = aripor@valdelsa.net
provenienza = colle di val d'elsa
messaggio = ehe, penso che sia proprio così, i leghisti, comunque, hanno perso la concezione di spazio e tempo, e secondo me non conoscono neanche il colore delle bandiere che hai elencato. Perchè??? ma se avevano scritto "sull' ali d'orate" (tanto perché a livelli di pesci si vede che il trota non basta) invece che "sull'ali dorate", come recita il loro inno, che tra l'altro (lo sanno???) era stato, qualche annetto prima, metafora della liberazione italiana...
 
Ancora a proposito di ignoranza, ricordo di aver ascoltato il capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati Marco Reguzzoni durante la prima dichiarazione di voto al Governo Monti – dunque non l’ultimo arrivato – nella quale si lamentava che il Presidente del Consiglio non aveva menzionato la volontà di “tagliare le spese del Governo e delle Stato”. Ebbene, nel chiedere la fiducia per il programma “Salva Italia”, aveva appunto specificato che esso conteneva, fra l’altro, la “spending review”, cioè appunto ciò che Reguzzoni dichiarava di aver voluto sentire. Abbiamo Deputati e Senatori che non conoscono quel poco di inglese necessario a fare il Parlamentare, anzi il “parlamentare capogruppo”. Povera Italia !
E invece Monti sta mettendo in atto questi risparmi.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 31/10/2011 @ 11:45:29, in M) Satira e Umorismo, cliccato 579 volte)
 
RISUS ABUNDAT IN ORE STULTORUM
 
Da luglio fino ad oggi in tutto il mondo centinaia di giornalisti, politici, economisti, esperti più o meno veri, hanno scritto articoli, hanno parlato in TV e alla radio, scritto lettere sui vari piani finanziari, sul commissariamento del nostro governo da parte della BCE e del Consiglio Europeo.
Mi era dunque ben chiaro che, di fronte a tanta competenza, non mi era lecito intervenire sul mio piccolo blog che conta poco e che è seguito da relativamente poche persone.
Quindi mi sono dedicato (e divertito) a seguire le varie espressioni delle facce di tutte queste persone “importanti” di ambedue le parti, facce che ho visto sugli schermi delle varie TV, ma che ho immaginato senza tema di sbagliarmi leggendo il tono dei loro scritti o ascoltandoli alla radio: ironici, incazzati, commiserevoli, divertiti e sorridenti, ecc. In particolare ho seguito le facce di Berlusconi che durante la scorsa estate spesso erano buie, con qualche sprazzo di serenità quando le fiducie in Parlamento erano a suo favore, dopo i numerosi passi falsi di votazioni in cui il governo “era andato sotto”.
Da settembre in poi la frequenza dei sorrisi si è accentuata – e così quella dei suoi scagnozzi-cortigiani - perché l’Europa aveva accettato i suoi vari “compitini” portati dinanzi al Consiglio sui quali aveva avuto la sufficienza, salvo beninteso dimostrazione di applicazione con risultati profittevoli.
Però ci sono ancora alcune cose che non mi so spiegare, a parte le frasi dette sull’Euro, rimangiate dopo poche ore con la solita scusa della “cattiva interpretazione” o dall’aver “travisato” le sue parole; a parte le ultime prese di posizione contro Bini Smaghi il quale non “obbedisce” agli accordi Sarkozy-Berlusconi di dimettersi perché ci deve essere un francese nel Consiglio della BCE, accordo che non sta né in cielo né in terra dato che questo organismo europeo è da sempre indipendente da qualsiasi governo degli stati membri dell’UE.
La cosa che più di altre non mi so spiegare, è la ragione del perché il Nostro sorride con sempre maggior frequenza mentre tutti lo attaccano in tutto il mondo considerandolo uno scemo, incompetente come quasi tutti quelli di cui si è circondato, compreso il suo fidato, fino a qualche tempo fa, ministro del Economia che di economia ne sa poco..
Io mi sono occupato di problemi economici per una vita ed ho ascoltato con maggiore attenzione più di un economista italiano e straniero affermare che la famosa “lettera” di buone intenzioni presentata al Consiglio Europeo contiene delle azioni politiche per lo sviluppo economico che non fanno sviluppare un bel niente e che queste azioni invece dovrebbero essere esattamente il contrario perché, così come sono, favoriranno la recessione. Ed è questo che mi fa’ più paura, non tanto per me, ma per tutti gli italiani, specialmente i giovani.
Allora come la mettiamo? “Stultus” in latino significa “stolto”, cioè (dal dizionario degli omonimi di Zanichelli) : scemo, stupido, imbecille, idiota, cretino, deficiente, tonto, gonzo, babbeo.
Io ritengo che il continuo ridere con 64 denti, alzare la mano con il saluto fascista, intervallato da qualche lenta chiusura delle dita sul palmo a mo’ di saluto comunista col pugno chiuso, sempre circondato da 5 gorilla ben piazzati e attentissimi, questo ridere dunque sia dovuto a pura demenza, quella di quelle persone – anche di altri politici - che stanno andando o sono vicini ad essere fuori di testa per morbo di Alzheimer, specialmente quando affermano che la legislatura finirà regolarmente nel 2013. Ciò evidenzia il fatto che non capiscono niente, soprattutto che ora non dipende più unicamente dal Parlamento e da quelli che li hanno appoggiati finora.
Aveva ben ragione Veronica a dire che era un uomo malato, ma non solo di sesso!
-          Ci sarà pure qualcuno dei suoi che è un po’ meno fuori di testa e che possa aiutarci a mandarlo in pensione al più presto?
-          Oppure aspetta che intervengano pesantemente e direttamente l’Europa, gli USA e la Cina?
-          Si è forse dimenticato delle sue giovani “badanti” nelle serate ad Arcore e palazzo Grazioli?
Sono certo che lo curerebbero amorevolmente.
E non si preoccupi per noi italiani, quando afferma che non c’è nessuno al di fuori di lui che possa salvare l’ Italia, ……..ci sarebbe per esempio anche un Matteo Renzi, basterebbe e avanzerebbe!
 
PS – mettendo da parte la satira per una riflessione seria, considero che la grave crisi finanziaria ed economica che tocca non solo la Grecia, l’Italia, la Spagna, il Portogallo ed anche paesi apparentemente meno coinvolti, penso che essa potrà essere l’occasione per l’avvio di una politica economica comunitaria “super partes” la quale potrebbe essere la base per una decisione di effettivo orientamento verso un’unione politica.
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 247 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (31)
B) Belle Immagini (3)
C) Commenti e varie (129)
D) Guerre (11)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (104)
G) Ricette (8)
H) Rodano (41)
I) Sport e Calcio (14)
L) Zero-carbonio (90)
M) Satira e Umorismo (56)
Zero-carbonio (1)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600