Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 12/02/2013 @ 20:05:05, in F) Questa è l'Italia, cliccato 422 volte)

CRISI + ELEZIONI.....CORRELAZIONE CON LA RIPRESA?


 


Era la vigilia di Natale quando ho scritto l’ultimo articolo del 2012, anno caratterizzato dalla crisi ormai estesa a tutto il mondo. Vi chiederete se anch’io sono andato in crisi di creatività. In parte è vero, ma le ragioni principali sono molto più banali e ve le dirò nell’articolo successivo a questo, che mi è venuto in mente oggi ascoltando e vedendo  in TV l’ultima notizia eclatante: le dimissioni del Pontefice.

 

Così mi è venuto in mente che forse – sperabilmente forse – il mondo comincerà ad uscire dalla lunga crisi economica e finanziaria quando saranno esaurite tutte le elezioni che si sono svolte recentemente, soprattutto nell’ultimo scorcio del 2012 e le numerose già previste fin dall’inizio del 2013. Vi elenco quelle che più hanno avuto reazioni e polemiche:

 

-       Messico, luglio 2012: vittoria del partito conservatore, anche se si chiama rivoluzionario; elezioni molto contestate da una grande percentuale dei messicani democratici

-       USA, novembre 2012, Presidente, Camera dei Rappresentanti e Senato: sappiamo tutto sulla campagna elettorale e sui risultati, che hanno dato una svolta alla politica economica dello Stato con l’accordo fra Democratici e Repubblicani per evitare il “precipizio” economico

-       Giappone, dicembre 2012, elezioni della camera bassa: il partito di destra conservatore ha vinto perché i progressisti del governo precedente non sono riusciti a mantenere le promesse e la tragica situazione economica è peggiorata

-       Israele, gennaio 2013: Netanyahu ha perso la sua consistente maggioranza ed il risultato peggiora i delicati equilibri politici nel vicino e medio Oriente, continuamente scossi da “primavere” e guerre civili

-       Italia, elezioni politiche il 24 e 25 febbraio 2013 per i due rami del Parlamento e per 3 Regioni, Lombardia, Lazio e Molise, dopo quelle recenti in Sicilia nell’ottobre 2012; dopo una campagna elettorale in cui i partiti ed i candidati hanno mostrato la faccia peggiore dell’Italia, salvo eccezioni che non saltano subito agli occhi e alle orecchie, le previsioni sono molto incerte....può succedere di tutto

-       Stato della Città del Vaticano, dimissioni inaspettate del Papa ed elezione del nuovo nel marzo 2013; anche qui il risultato è incerto: sarà eletto un altro Papa conservatore oppure uno progressista?

-    Italia – elezione del nuovo Presidente della Repubblica, il cui mandato scade il 15 maggio 2013; l’elezione dovrebbe avvenire entro 30 giorni dalla scadenza. il risultato delle elezioni politiche di febbraio potrebbe provocare conseguenze sia sulla formazione del Governo che su quello del nuovo Presidente

-   Germania, elezioni politiche nel settembre 2013: i risultati saranno determinanti per   la politica dell’Unione Europea negli anni a venire.

 

Sicuramente vi sono state e vi saranno quest’anno elezioni in altri stati da noi meno conosciuti nel mondo; tuttavia ritengo che le conseguenze di tutte le elezioni appena ricordate potranno avere un impatto significativo sui problemi dell’economia mondiale.

Solo qualche esempio:

-       anche se Obama continua ad avere problemi di maggioranza nella Camera dei Rappresentanti, egli è più libero di imporre la sua politica perché non ha più i problemi di ri-elezione

-       La politica del nuovo Papa e del Vaticano può avere molta importanza in numerosi paesi del mondo dove la Chiesa cattolica è preponderante e nei rapporti con altri paesi non cattolici e non cristiani

-       i risultati delle elezioni italiane e successivamente tedesche avranno certamente un impatto positivo o negativo sulla politica e sull’economia della U.E.

 

Io sono uno di quelli che vede il bicchiere mezzo pieno, quindi spero che gli effetti di tutte queste elezioni, egoisticamente soprattutto per l’Italia e l’Europa, produrranno l’uscita dalla crisi economica mondiale. Però mi rendo conto che il risulto di  importanti elezioni potranno avere anche un impatto negativo (per esempio ri-elezioni in Italia per impossibilità di avere un governo con maggioranza certa e sufficiente) a lavorare in positivo.

“Cross fingers” dicono gli inglesi, ed anche “touch wood” (noi preferiamo il ferro ed abbiamo molte altre frasette e posizioni scaramantiche).

Facciamole tutti insieme ma abbiamo fede e lavoriamo saggiamente affinché tutto vada per il meglio, senza attendere che ci cada dall’alto.

 

PS – queste note sono state scritte ieri lunedì appena ho appreso delle dimissioni del Papa; per questioni tecniche non sono riuscito a inserirle nel blog immediatamente.

Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 
Di Gennaro Aprea (del 24/12/2012 @ 16:25:52, in C) Commenti e varie, cliccato 644 volte)
TERZA REPUBBLICA ?

 
È molto tempo ormai che si sente parlare di Terza Repubblica dopo la Seconda apparentemente iniziata nella prima metà degli anni 90.
Io non so perché in Italia abbiamo voluto imitare (scimmottare) il percorso francese, dove veramente vi sono state delle differenze fondamentali fra le repubbliche che si sono succedute a partire dalla Rivoluzione di fine 700. Ricordo brevemente la storia delle cinque repubbliche francesi:
 
-          1a Repubblica con la Rivoluzione del 1792 senza un Presidente ma solo Stati Generali e poi un Direttorio, trasformata da Napoleone Bonaparte in impero nel 1804; dopo la caduta definitiva di Napoleone (Waterloo) vi è stata la restaurazione della monarchia con tre re, Luigi XVIII, Carlo X e Luigi Filippo d’Orleans, durata fino al 1848 quando si è formata dalla 2° rivoluzione, la
-          2° Repubblica, socialista, che è durata solo 3 anni fino al 1851 con l’avvento della seconda restaurazione e l’avvento del 2° Impero di Napoleone III caduto nel 1870 e la formazione della
-          3° Repubblica che è caduta con la seconda guerra mondiale nel 1939 per l’occupazione nazista; nel 1946 è nata la
-          4° Repubblica durata fino al 1958 quando la Costituzione è stata profondamente modificata dando luogo alla
-          5° Repubblica nell’assetto attuale.
 
Come potete notare, ogni nuova Repubblica francese si è diversificata profondamente rispetto alla precedente, soprattutto perché gli assetti costituzionali sono molto variati rispetto ai precedenti, in parte dovuti a lunghi intervalli di tempo fra ciascuna di esse.
Io ritengo invece che in Italia ci sia stata finora una sola repubblica perché continuiamo ad avere la stessa Costituzione, una moderna Costituzione che molti ci ammirano ed alcuni giovani stati esteri hanno ne copiato alcuni passi inserendoli nella loro.
Perché si è parlato di Seconda Repubblica in Italia? Se non è stata un’invenzione dei giornalisti, solo perché intorno al 1994 molti partiti si sono sfasciati per varie cause, prima fra tutte Tangentopoli, dando luogo ad una fase politica con l’entrata in politica di Silvio Berlusconi per salvare le sue aziende. Successivamente è stata modificata la prima legge elettorale con il cosiddetto Mattarellum con lo scopo di eliminare l’instabilità politica che si era manifestata a partire dagli anni in cui il Partito Democristiano non è più riuscito ad avere la maggioranza assoluta o mantenere la coalizione con il PRI, il PSDI, PLI e successivamente PSI.
Ma il Mattarellum non è bastato: per avere stabilità politica; il Centro-Destra ha inventato il Porcellum che ha tentato di creare il bipartitismo, che però è stato solo una coalizione di due partiti principali, Forza Italia e poi Popolo delle Libertà con la Lega Nord, più una pletora di partitini “personali” leccapiedi di Berlusconi. Di converso, il Centro-Sinistra ha avuto un’altra coalizione, l'Ulivo, con DS, Popolari poi Margherita in parte eredi della DC, il Partito Radicale oscillante, più altri partitini di sinistra più radicale e di centro (destra) che facevano a pugni fra di loro. Questa seconda coalizione ha governato poco e male, non meglio dell'altra, a causa delle profonde differenze ideologiche, contrasit fra laici e cattolici e interessi di bottega.
Ma la Costituzione è rimasta sempre la stessa: le modifiche delle leggi elettorali non hanno cambiato assolutamente la sua sostanza. I tentativi di cambiarla concretamente non sono mai andati in porto. Per esempio  i poteri del Presidente del Consiglio dei Ministri, chiamato impropriamente Premier (anche per brevità) da parte dei media, poteri che dovevano incamerare molti di quelli attribuiti al Presidente della Repubblica, che sarebbe diventato un vero Primo Ministro/Premier eletto direttamente dal popolo, con una modifica costituzionale che non è mai stata fatta..
Il Porcellum è rimasto, quindi ad oggi nemmeno è stata modificata la legge elettorale.
Allora quale Seconda Repubblica e tanto meno, quale Terza Repubblica?
Non basta dire che “l’era Berlusconi” è finita ed ora, dopo la parentesi Governo Monti, si va alla Terza Repubblica.
Si sono solo succeduti una serie di governi e maggioranze differenti più o meno importanti, più o meno duraturi, con programmi ed azioni di governo ovviamente differenti, non molto diversi da quelli che si sono succeduti durante il “regno” dal 1861 fino alla fine della seconda guerra mondiale, e poi quelli successivi fino algli anni 90.
Se i nostri pronipoti studieranno bene la nostra storia degli ultimi 20 anni, come sarebbe necessario in una scuola seria, forse questi governi e coalizioni non avrebbero molta importanza: Prodi o Berlusconi o Craxi, quelli che li hanno preceduti, ecc. sarebbero solo una serie di Presidenti del Consiglio con idee politiche e maggioranze differenti che hanno portato l'Italia fino al 2013 ad un profondo degrado economico e sociale. Mi auguro che gli stessi pronipoti potranno leggere che "dal 2013 in poi la situazione migliorò grazie al revvedimento di una nuova classe politica". 
Il mio invito fa seguito all’ottimo discorso di Benigni di lunedì 17 dicembre che ha rotto la nostra indifferenza verso la Costituzione. Leggetela: è affascinante.
Concludendo: siete d’accordo che siamo ancora nella unica e sola Prima Repubblica?
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 
Di Gennaro Aprea (del 20/12/2012 @ 17:47:06, in C) Commenti e varie, cliccato 514 volte)
Certamente ricorderete il logo di Greenthink Consulting che ci ha permesso di usarlo per la copertina del libro da me scritto a 4 mani con una amica di vecchia data
Alcuni amici e lettori del sito mi hanno chiesto come potevano acquistarlo. La risposta é:
andate su uno di questi due siti
poi andate in "vetrina" e cercate il libro scrivendo il titolo (senza il sottotitolo) oppure il mio nome e cognome. Poi potete acquistarlo pagando quanto richiesto via internet con carta di credito. Lo riceverete a casa.
Per i milanesi (o dei dintorni): se capitate a Milano, lo troverete pronto alla libreria Hoepli al 3° piano.
Nonostante il titolo complicato, si legge facile.
Cari saluti a tutti e molti auguri per le prossime feste e per un ottimo 2013.
 
 
POSSIAMO SALVARE L’AMBIENTE E LA NOSTRA VITA ? 
Una proposta di marketing che ha lo scopo di trasformare
i cittadini-consumatori di energie in ambientalisti consapevoli 
 
POSSIAMO SALVARE L’AMBIENTE E LA NOSTRA VITA? Gennaro Aprea
 Se lo avete già letto e vi è piaciuto, ditelo ai vostri amici
Articolo Leggi l'articolo   Storico Elenco Storico Articoli  Stampa Stampa
 

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 388 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (31)
B) Belle Immagini (3)
C) Commenti e varie (129)
D) Guerre (11)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (104)
G) Ricette (8)
H) Rodano (41)
I) Sport e Calcio (14)
L) Zero-carbonio (90)
M) Satira e Umorismo (56)
Zero-carbonio (1)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600