Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
\\ Home Page : Storico : F) Questa è l'Italia (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 19/06/2015 @ 17:46:27, in F) Questa è l'Italia, cliccato 631 volte)
ITALIA MARCIA
Sono ormai passati quasi due mesi da quando non ho più scritto un rigo su questo blog.
Vi sono numerose ragioni di questo mio silenzio, ma la più importante è che i fatti che accadono ormai da tempo in Italia e nel mondo mi hanno profondamente toccato facendo cambiare il mio punto di vista, Questo cambiamento negativo, per me che sono stato sempre un ottimista, non è arrivato da un giorno all'altro: si tratta di un processo che è cresciuto negli ultimi due anni, a volte a tratti, a volte con ripensamenti in senso contrario.
Però negli ultimi tempi sento di essere sempre più sconcertato. Non è la prima volta che dico che l'Italia è marcia, anzi mi capitava di dirlo prima ancora dell'inizio di questo blog (2006) che affermo che il nostro Paese è marcio (scrivo Paese in maiuscolo perché mi è rimasto ancora un certo senso di rispetto per l'Italia). Ogni volta che mi capitava lo sentivano solo una o due persone che mi conoscevano bene, alle quali potevo esprimere il mio sdegno....e mi esprimevo come se fosse una battuta paradossale su cui farsi una risata (amara). Da qualche tempo questo concetto con questa parola li ho sentiti dire e scrivere da persone rispettabilissime, di solito in qualche - uno dei pochissimi seri -  talk show in TV, intendendo per rispettabilissime quelle profondamene diverse per esempio, da un Salvini o un Grillo qualsiasi.....ai quali potrei aggiungere numerosi politici di varie correnti.
Ero quindi arrivato alla conclusione che forse sarebbe stato meglio chiudere questo mio piccolo sito perché non c'era più niente da dire, salvo commentare amaramente ciò che ormai tutti i media ci propinano ogni giorno, cioè solo pessime notizie di persone di tutti i tipi ed ambienti che delinquono in tutti i campi possibili e inimmaginabili, soprattutto con la corruzione e l'evasione. Sta succedendo anche all'estero, per esempio alla FIFA: forse siamo noi i maestri? Insomma il mondo e diventato una babele di merda.
Quando ero giovane la maggior parte di noi aveva in mente un concetto semplice: vi sono da una parte le persone normali, cioè oneste e rette, che sono la maggioranza; dall'altra vi sono i delinquenti, ladri, assassini, imbroglioni ecc. che sono una minoranza. Oggi le parti si sono invertite in maniera incredibile. Personalmente ora penso che la  maggioranza sia il 95%.
Quante persone "normali" sono rimaste? Aiutatemi voi a "fare la conta" completa perché se la faccio io, ci metto meno di 5 minuti. So che ce ne sono ancora, compreso fra i politici, ma in questo momento sono decisamente pessimista.
In passato mi è anche capitato più volte di esprimere scherzosamente anche un altro concetto, devo confessare con un po' di prosopopea. Dicevo: "quando ero giovane la maggioranza degli italiani era formata da persone intelligenti; ora le parti sono invertite perché questa maggioranza è composta da imbecilli".
Mi sbagliavo: la maggioranza è oggi fatta di furbi che vogliono sembrare imbecilli o poco meno, ed il loro atteggiamento è voluto per poter apparire onesti e ingenui e mescolarsi con i veri onesti e non scoprirsi. La verità è che sono ladri, disonesti, per arricchirsi personalmente in nero senza lavorare e vivere da signori alla faccia di tutti, ma soprattutto alla faccia dei tanti che hanno perso il loro lavoro a causa della crisi mondiale (architettata da altrettanti mascalzoni) delle molte famiglie e dei singoli, in primis i pensionati anziani e più giovani, che sono aumentati spaventosamente di numero, ed infine di tutti quelli che hanno pagato sempre le tasse e le imposte, in alcuni casi anche ingiustamente.
E allora, cosa significa il titolo ed il concetto di questo piccolo blog "ciò che altri non dicono" fatto artigianalmente (e ormai superato da tecnologie e giochetti attrattivi)?                 Ormai, grazie ad alcuni giudici e forze dell'ordine, le cose che altri, salvo poche eccezioni, non avevano detto o mi era capitato di dirlo prima dei grandi media, sono ormai sulla bocca di tutti ed hanno provocato anche rivolte più o meno assurde. Così mi sono reso conto che mi era rimasto poco da dire e che le cose interessanti perché nuove o allegre, di cui valeva la pena di scrivere sono diventate rare.
Non voglio stancarvi oltre il sopportabile con questo editoriale, quindi la mia decisione dopo il lungo tempo dei ripensamenti, è stata quella di continuare a scrivere qualcosa che presumo sarà principalmente sulla Sezione "Questa è l'Italia" dove in passato avete letto critiche e cose divertenti (non so se queste ultime saranno frequenti), cercando sempre di non ripetere cose che tutti sanno.
Continuerò invece a scrivere sempre di più di più sulla Sezione "Zero Carbonio" perché i problemi ambientali sono diventati via via più importanti e poche persone sono al corrente della situazione reale e degli sviluppi, alcune volte anche positivi, quelli italiani e del mondo.
 
Di Gennaro Aprea (del 10/04/2015 @ 16:09:45, in F) Questa è l'Italia, cliccato 354 volte)
INGENUI O IDIOTI?
 
Il Palazzo di Giustizia a Milano è vulnerabile !
 
Questa è la frase che abbiamo sentito ai giornali radio e telegiornali, ieri e oggi dopo l’assurdo pluriomicidio premeditato di un imprenditore (ritengo incompetente per aver condotto le sue varie società alla bancarotta fraudolenta).
 
Abbiamo visto numerose volte delinquenti travestiti da poliziotti o carabinieri o guardie di finanza attuare i loro reati.
Nessuno ha mai pensato che ai varchi del Palazzo di Giustizia potesse passare una persona qualsiasi con falso documento di lasciapassare, o anche un avvocato vero, o un dipendente amministrativo, o perfino un giudice, tutte persone rispettabilissime, armati di pistola o di coltello perché improvvisamente impazziti, come abbiamo constatato varie volte nelle trasmissioni di cronaca nera.
 
Allora si tratta di ingenuità o di imbecillità da parte delle persone responsabili della sicurezza? Io direi che l’ingenuità in questi casi è solo sintomo di idiozia e di incompetenza come è stato accertato quando ci siamo accorti ascoltando i notiziari, che ai varchi per le persone “sicure”, cioè avvocati, magistrati, ecc. vi sono “guardie” disarmate – perché costano meno - di una società privata, la stessa che si occuperà della sicurezza ai varchi della prossima EXPO 2015 !
 
Quale la soluzione? Contro il terrorismo, la pazzia o la delinquenza non c’è sicurezza ottimale, cioè sicura. al 100%.
Però si possono diminuire molte falle avvicinandoci al meglio eliminando le “preferenze”, cioè facendo passare le persone VIP, le loro borse, ecc. attraverso i vari tipi di "metal detector" fissi e mobili come sono obbligate a subire i comuni mortali.
 
Povera Italia: in che mani siamo…!
 
Di Gennaro Aprea (del 21/02/2015 @ 18:21:33, in F) Questa è l'Italia, cliccato 344 volte)
EVASIONE E POVERTA’
 
In questo ultimo periodo siamo bombardati a profusione da brutte notizie che ci riguardano direttamente o indirettamente:
-          crisi economica mondiale europea e italiana dalle quali sembra che ci stiamo allontanando: speriamo che diventi una realtà
-          PIL sottozero ma il 2015 andrà meglio (+0,4 per qualcuno, +0,6 per altri)
-          siamo fuori dalla crisi, tuttavia il nostro PIL sarà il più basso fra tutti quelli degli Stati dell’UE
-          la disoccupazione resta altissima e solo in Grecia è più alta della nostra
-          il nostro debito pubblico è altissimo; solo la Grecia lo ha più alto di noi
-          abbiamo un’evasione fiscale di 180 miliardi di Euro; altri dicono 130, altri ancora 90
-          stiamo tagliando sulla sanità e su altri importanti investimenti sociali
-          non abbiamo denaro per le scuole, per altri investimenti necessari per la rete idrica, per ripulire terreni inquinati, ecc.
-          il Governo ed il Parlamento non sono ancora riusciti a fare leggi contro il falso in bilancio e la corruzione, nonostante le iniziali dichiarazioni di buona volontà
-          ecc., ecc.
 
Non voglio annoiarvi con ulteriori cattive notizie, ma sicuramente voi ne aggiungereste altre che vi riguardano direttamente.
 
Vorrei fare una considerazione aggiuntiva sulle notizie che riguardano gli evasori, notizie  che in questi giorni sono state messe in evidenza più del solito, grazie al Consorzio Internazionale dei Giornalisti Investigatori (ICIJ) che ha pubblicato parte della lista Falciani la quale contiene circa 7500 nomi di evasori italiani con conti plurimilionarii presso la sede svizzera della grande banca britannica HSBC (Hong-Kong and Singapore Bank Corporation).
La Guardia di Finanza e la Magistratura inquirente stanno facendo i loro dovere per assicurare alla giustizia queste persone e mi auguro che alla fine (spero prestissimo) il loro lavoro darà i suoi frutti, cioè alti introiti per le casse dello Stato.
 
Tralascio i nomi che sono già apparsi sulla stampa italiana, così come la domanda spontanea: da tanti anni si parlava di altissima evasione con tanto di cifre…ma perché finora gli addetti ai lavori non erano riusciti a scovarli?
 
Per concludere invece voglio fare una domanda a noi italiani, persone fisiche private e pubbliche ed aziende di qualsiasi dimensione, le quali, nonostante queste pluriennali notizie, hanno continuato, non solo ad evadere, ma a chiudere gli occhi su questi comportamenti, ed anche nel loro piccolo, a pagare in nero sotto ogni forma.
Ci rendiamo conto che tutto ciò, compreso gli sprechi della P.A. ha contribuito a svuotare le casse dello Stato a tal punto che siamo stati costretti alla cosiddetta grave austerità? Questa ha provocato a sua volta l’impoverimento crescente delle famiglie che sembra abbia raggiunto il 25%. Non solo, ha impoverito anche tutto il settore economico con migliaia di chiusure di imprese e conseguente disoccupazione.
 
Voglio pensare e spero che ci rendiamo conto di questa situazione e che i nostri politici cambino atteggiamento e facciano leggi molto severe nei confronti dell’evasione senza mettersi a fare “sconti” né ai piccoli né ai grandi patrimoni.
 
Amici, proviamo a diventare più coscienti e seri, nel nostro stesso interesse e per il bene di tutto il popolo italiano
 
Evasione azzerata (o quasi) significa benessere per tutti, noi cittadini e comunità,
.
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 342 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (31)
B) Belle Immagini (3)
C) Commenti e varie (129)
D) Guerre (11)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (104)
G) Ricette (8)
H) Rodano (41)
I) Sport e Calcio (14)
L) Zero-carbonio (90)
M) Satira e Umorismo (56)
Zero-carbonio (1)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600