Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 08/02/2008 @ 11:55:49, in H) Rodano, cliccato 780 volte)
ADDIZIONALE IRPEF COMUNALE
 
Come ogni anno, l’INPS mi manda il “Prospetto riepilogativo della pensione” per l’anno che è appena iniziato e, con mio disappunto ho notato che la pensione netta del 2008 sarà inferiore a quella del 2007.
Gli importi lordi dei due anni sono identici, il che significa che non vi sono stati aumenti e la deduzione dell’IRPEF è anch’essa identica dato che non vi sono stati provvedimenti di taglio all’IRPEF per dare qualche vantaggio (che molti auspicavano) ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, cioè alle persone a “reddito fisso” (vi erano delle buone intenzioni del Governo appena caduto che non credo si possano attuare col “tesoretto”).
Allora sono andato a vedere la ragione della diminuzione che non è eccessiva (solo € 27.23 da gennaio + € 9.53 da marzo) ma, se teniamo conto dell’inflazione, risulta ben più consistente.
Le ragioni sono due:
 
a)     l’addizionale IRPEF della Regione è aumentata di € 1.23
b)     è nata l’addizionale IRPEF comunale che è di € 26.00 + 9.53 da marzo = € 35.53 mensili pari a
       € 426,36 in un anno
 
Ho sentito recentemente il Presidente della Regione affermare con orgoglio che la Regione Lombardia è una delle poche il cui bilancio sia in attivo. Che lo sia anche grazie all’aumento (€ 11.110.000 circa) effettuato? …e poi ci vengono a dire che il centro-sinistra ci ha tolto il denaro dalle tasche!
 
Per quanto riguarda Rodano, era un Comune che finora non aveva mai richiesto l’addizionale IRPEF, come anche fa’ il Comune di Milano. Sembra che il bilancio comunale del 2007 sarà positivo grazie al denaro che avrà incassato e che incasserà dalle nuove urbanizzazioni che hanno cancellato alcune aree verdi a Lucino, dalla ristrutturazioni di due cascine e dalla nuova urbanizzazione di Millepini che ha “rubato” territorio al Parco Sud in cambio di altre aree di cui non conosco la localizzazione.
Allora si che questa amministrazione ci toglie il denaro dalle tasche. Perché, visto che sono già previsti bilanci in attivo?
E come vanno le loro spese? E quali sono i programmi di investimento?
 
Ricordiamoci di queste cose quando dovremo votare per le politiche e per le amministrative l’anno prossimo e cerchiamo di interessarci di più ai candidati (speriamo nuovi e più giovani ed attivi) dell’una e dell’altra parte quando ci diranno il loro programma, sperando sia fatto con competenza e priorità che interessano i cittadini!
 
Di Gennaro Aprea (del 14/12/2007 @ 17:34:14, in H) Rodano, cliccato 783 volte)
MA QUESTI AMMINISTRATORI, IN CHE ANNO VIVONO?
 
In uno dei miei precedenti appunti all’amministrazione comunale di Rodano ho dimostrato che per alcuni di essi il nuovo secolo non è ancora arrivato (mi riferivo alla dimensione dei posti macchina nei parcheggi).
Un’altra dimostrazione di questo atteggiamento unita a una grave incompetenza, lo hanno dimostrato in questo scorcio di autunno. Non si sono accorti che da qualche anno a questa parte l’estate dura fino a novembre e oltre (da tempo se ne parla e constatiamo che la temperatura è aumentata in tutto il mondo, ma a Rodano non se ne sono accorti) , quindi le foglie restano a lungo sugli alberi, non solo nei giardini privati, ma anche su quelli delle strade
In effetti dal 29 ottobre di quest’anno hanno iniziato a far ritirare il verde dei rifiuti dei giardini ogni 15 giorni invece di ogni settimana.
Ma le siepi dei giardini hanno continuato a crescere abbondantemente e solo verso metà novembre gli alberi hanno cominciato a perdere le foglie. Quindi i bidoni si sono riempiti senza possibilità di svuotarli ogni settimana come d’estate.
Il 10 dicembre poi è stato l’ultimo lunedì di svuotamento dei bidoni mentre ancora metà delle foglie sono rimaste sugli alberi.
Ma non basta. Gli alberi, quelli da frutta e non, si potano quando le foglie sono tutte cadute, così come in febbraio si devono effettuare le forti potature delle siepi e dei grossi cespugli perché si devono preparare alla crescita di primavera insieme a quella dell’erba dei prati. Ma fino al 2 marzo 2008 non riprenderanno il ritiro di tutti questi rifiuti.
Ho telefonato alla Signora Adalgisa facendo presente quanto vi ho appena accennato, L’Adalgisa mi ha detto di portare questi rifiuti alla discarica di via Kennedy ma le ho fatto presente che la programmazione del servizio è errata e che, se paghiamo profumatamente la TARSU, abbiamo diritto al ritiro nei periodi giusti e non è nostro compito – e spesa – comprare dei sacchi, caricarli sulla macchina, consumare benzina ecc. ma sembra che nessuno possa fare delle critiche al loro comportamento perché sono tutti dei padreterni o madreterne.
D’altra parte se ci sono queste persone in amministrazione, è solo merito nostro che le abbiamo votate, quindi non ci lamentiamo troppo….
Cosa farò quando le foglie finiranno di cadere dagli alberi del mio giardino? Le porterò sulla strada la domenica sera affinché siano raccolte il lunedì, giorno della pulizia meccanica; ci saranno anche quelle degli alberi sui marciapiedi che continuano imperterrite a non cadere, insieme ai rami che la pulitrice meccanica spezza mentre passa vicino ai marciapiedi perché non hanno mai fatto potare i rami bassi, rami che restano sulla strada e sul marciapiede per una settimana intera per poi rinnovarsi dopo l’ulteriore passaggio.
Si attendono a breve giornate di grande freddo e penso che almeno gli alberi si decideranno perderle tutte.
Buon lavoro cari amministratori di Rodano! Continuate a dormire!
 
 
Di Gennaro Aprea (del 06/09/2007 @ 13:48:17, in H) Rodano, cliccato 622 volte)
I PARCHEGGI DELLA SCUOLA ELEMENTARE
 
In luglio e agosto l’amministrazione comunale ha deciso di fare a Millepini la necessaria manutenzione stradale delle strisce dei passaggi pedonali, delle mezzerie e del parcheggio che si trova di fronte a dove abito.
Però sembra che queste decisioni siano prese da persone non abituate a pensare e ragionare. Quando le strisce del parcheggio furono disegnate verso la fine degli anni 70, le loro dimensioni furono calcolate tenendo presente le larghezze e le lunghezze medie dei veicoli di quel tempo che erano molto inferiori rispetto a quelle delle auto in circolazione da 10 anni a questa parte. Oggi anche le utilitarie sono molto più larghe di quelle di allora, per non parlare delle vetture medie, grandi e soprattutto dei SUV ed affini che negli anni 70 non facevano parte del parco circolante in Italia.
Eppure le strisce sono state rifatte oggi sulle vecchie originali che erano quasi sparite.
Quale è il risultato?
Che gli automobilisti che accompagnano e vengono a riprendere i bambini, già da tempo non hanno alcuna voglia di parcheggiare sulle strisce oppure occupano due posti macchina perché hanno paura di strisciare la loro vettura o di non poter aprire le portiere. Alcuni guidatori meno bravi provano ad entrare, fanno molte manovre, poi rinunciano. Così molti parcheggiano in divieto di sosta occupano le carreggiate con il risultato che la circolazione è rallentata e l’inquinamento dagli scappamenti raggiunge picchi eccezionali mentre numerosi posti macchina del parcheggio restano vuoti.
Se i responsabili avessero pensato – mi sembra che non ci vuole un genio per queste cose - avrebbero rinunciato a un paio di posti macchina per ogni fila allargando le dimensioni di ciascun posto macchina, ma gli automobilisti avrebbero parcheggiato sulle strisce ed i vigili urbani avrebbero avuto ragione di multare quelli che si fermano in divieto di sosta.
In altre parole gli amministratori fanno il contrario del loro dovere cioè di facilitare la circolazione e limitare l’inquinamento, naturalmente utilizzando i soldi che noi paghiamo con le imposte e le tasse.
Poveri noi, in che mani – anzi cervelli – siamo capitati!
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 748 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (32)
B) Belle Immagini (4)
C) Commenti e varie (143)
COMMENTI E VARIE (2)
D) Guerre (12)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (109)
G) Ricette (8)
H) Rodano (42)
I) Sport e Calcio (16)
L) Zero-carbonio (98)
M) Satira e Umorismo (64)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< novembre 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600