Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 05/07/2011 @ 16:38:44, in H) Rodano, cliccato 723 volte)
PILLOLE RODANESI 4
 
1) Anche quest’anno abbiamo ricevuto l’invito al pagamento della TARSU. Di solito si pagava a fine settembre e c’era l’opzione di pagarla in 4 rate ogni due mesi. Stavolta invece :
-          (per me) è aumentata di 37 €
-          si può pagare solo in due rate
-          è apparsa una voce che si chiama tassa “ex ECA”
-          Invece di Equitalia è il Comune direttamente che riceverà l’importo; di solito ciò comporta il risparmio della provvigione destinata all’esattore quindi in teoria il Comune avrebbe dovuto incassare di più; la differenza però non ce l’ha scalata
 
2) Non si capisce perché l’attraversamento della strada per il ricongiungimento della recente pista ciclo pedonale di Millepini con la vecchia pista per Lucino in corrispondenza della rotonda che porta anche a Cassignaniga è stato dipinto di azzurro come gli altri attraversamenti pedonali. Le piste ciclabili o ciclopedonali a Rodano sono tutte rosse o semplicemente asfaltate come la vecchia. Forse in quel punto la pista è solo pedonale, quindi i ciclisti non hanno la precedenza? Vorrei i vostri lumi, grazie.
 
3) Sempre a proposito di piste ciclabili: sulla stessa recente pista ciclabile di via delle Querce-via Palermo, in corrispondenza degli ingressi veicolari alle abitazioni sono stati istallati due cartelli per ogni verso in cui si avvisa che in quel tratto di 3-4 metri la pista è interrotta e poi un secondo cartello che informa che il divieto di circolazione è terminato. Quanto costano questi cartelli inutili?....e noi paghiamo!
 
4) Nonostante le estirpazioni di molti alberi fra i quali numerosi tigli in anni recenti, alcuni di questi sono ancora vivi e vegeti (ne è rimasto uno solo a via Palermo e si vede benissimo. L’allora sindaco Marazzi mi disse che era necessario sostituire gli alberi con altri che avevano bisogno di minore manutenzione. A parte il fatto che tutti indistintamente gli alberi hanno sempre bisogno di essere curati, i tigli in particolare hanno la nota caratteristica che alla loro base crescono dei rigetti, chiamati polloni. Li si eliminano (manutenzione) perché essi tolgono forza alla crescita dell’albero, ed è necessario farlo se i tigli sono stati piantati sui marciapiedi perché darebbero fastidio al passaggio dei pedoni.; ma se essi sono in aree erbose, come in numerosi siti a Rodano, li si potrebbero lasciare con i seguenti risultati:
     -     i polloni crescono e si uniscono alla chioma formando un piacevole muro verde che
           fa’ più ombra, e d’estate è un vantaggio
-          minor lavoro di manutenzione 3-4 volte l’anno = maggior risparmio per l’amministrazione comunale che noi paghiamo
-          minore altezza dell’albero nel tempo, quindi ancora minor lavoro di manutenzione che noi paghiamo
Piuttosto chi fa’ la manutenzione dovrebbe eliminare i polloni di altri alberi innestati come p.e. i ciliegi da fiore (con le foglie rosse) che sono stati piantati sui marciapiedi. Questi polloni sono brutti perché crescono lungo tutto il tronco, hanno le foglie verdi e danno fastidio ai passanti
 
5) Non so se succede in altre località di Rodano, ma vicino a dove abito (via delle Querce) hanno costruito quattro complessi di appartamenti per un totale di circa 96 famiglie. Prima del loro arrivo la mattina si dormiva bene; poi troppo spesso, cioè in pratica tutti i giorni, dalle 6.30 in poi suonano numerose sirene antifurto che francamente danno fastidio ai vicini, me compreso. Qualche volta sono stato attento e le ho contate: fra le 6.30 e le 8, hanno suonato ciascuna per almeno 15 secondi o più: erano 6.. Successivamente durante il corso di tutta la giornata, con punte la sera al ritorno dal lavoro, suonano ancora per la nostra delizia. Non so come si può rimediare, ma qualcuno del Comune se ne dovrebbe occupare e avvisare i “suonatori” di evitare queste noie recate ai vicini.
 
6) Sull’ultimo InformaRodano c’era un articoletto con una raccomandazione dell’amministrazione comunale indirizzata ai proprietari di cani portati dai loro padroni a passeggiare lungo la pista (rossa) ciclo-pedonale di Millepini lungo la roggia Calchera, quella lungo la strada provinciale che porta a Cassignaniga. La raccomandazione era di non portarli là perché le parti erbose ai fianchi della pista sono pieni di escrementi; ed in quelle stesse parti erbose camminano e corrono bambini. La raccomandazione vale anche per tutti i marciapiedi dell’intera Rodano dove occorre fare lo slalom per evitare i regali più o meno grandi dei nostri amici a 4 zampe?
Non basta raccomandare, come previsto dalla legge e dai regolamenti di raccogliere gli escrementi? E poi perché non fare controlli e multare chi non fa il suo dovere di cittadino civile? Mi potete rispondere – giustamente - che i vigili sono pochi e hanno ben altro da fare. Ebbene, perché non nominare dei cittadini controllori che almeno contestino l’infrazione? Quando abitavo a Milano da 1958 al 1961 esistevano i “probi viri” che prestavano giuramento e avevano il potere di contestare infrazioni di molti generi, compreso i divieti di sosta o simili.
 
Di Gennaro Aprea (del 19/10/2010 @ 14:47:00, in H) Rodano, cliccato 1130 volte)
FESTE, FARINA E FORCA
 
Questo è il famoso slogan con il quale i Borboni regnanti nelle Due Sicilie, riassumevano la loro “ottima” maniera di governare (si è visto!): Poi sono arrivati i Savoia e qualcosa è cambiato…ma molto poco.
La storia più recente la sappiamo tutti ormai: vent’anni di Fascismo, la 2° guerra mondiale, la Liberazione e la Repubblica democratica. La quale è andata avanti per un bel po’ di anni, finché sono arrivati al governo della nazione nel 1994 quelli che ci governano oggi. Da allora la democrazia si è fatta via via sempre più evanescente e molti di noi temono il peggio. Ne vediamo il degrado tutti i giorni.
Non siamo arrivati proprio al “Feste, Farina e Forca” (per non parlare della libertà di esprimere il proprio pensiero o criticare:[1]  ovvero i tentativi di azzittire Gabanelli, Santoro, Fazio e Saviano ed altri, e con Biagi ci sono riusciti) ma alcune avvisaglie già si vedono, al governo centrale, ai suoi fedeli mandanti (RAI 1, Mediaset e Panorama, ai governi regionali ed anche a quelli locali, ivi compreso la scarsa capacità di gestire la cosa pubblica.
L’esempio leggero che leggerete qui di seguito è sintomatico. Me lo ha mandato una amica e compagna di riunioni politiche che stimo moltissimo: Architetto Sabrina Nador.
 
“Domenica scorsa il neonato ufficio diritti animali del Comune di
Rodano ha organizzato la prima festa degli animali presso il parchetto
di via Venezia.
Iniziativa lodevole per chi ama i 4 zampe;.
mio figlio non vedeva l'ora di partecipare alla sfilata non
competitiva organizzata per le 15.
E poi, perché no, poteva essere una bella giornata visto che, dal
volantino, erano previsti anche panini e pizze per tutti.
La manifestazione avrebbe dovuto avere inizio alle 11, bene.
Ci presentiamo alle 13 nella speranza di bere e mangiare qualcosa per
poi iscriverci alla sfilata.
All'arrivo però c'erano solo le bancarelle delle associazioni
volontarie che, unici, erano pronti ad accogliere i partecipanti.
Gli organizzatori invece si arrabattavano in giro per il parco a fare
non si sa bene cosa visto che a parte noi e loro non c'era anima viva.
abbiamo quindi chiesto a loro delucidazioni circa il pranzo e ci è
stato risposto che la pizzeria era aperta (!).
Mio marito non ci voleva credere. gli ha ridetto con calma, piano
piano, "io vi chiedo dei panini e delle pizze che dovevano esserci
alla festa e voi mi rispondete che la pizzeria in piazza è aperta?!?"
la risposta "beh, sì, e poi gli amici dei Morettoni (il parco di Rodano centro)
hanno deciso che fare la griglia con i cani non era il caso".
A quel punto ce ne siamo andati per tornare poi alle 15.
naturalmente la sfilata è iniziata alle 16,30.
Ecco.
sabrina

p.s. l'iscrizione alla sfilata costava 2 euro... per quanto mi risulta, non era scritto da
nessuna parte” ..
 
Allora, vediamo un po’:
-          feste : qui rispettiamo in pieno la “governance” della destra”; ne abbiamo “ad abundantiam”
-          farina : durante le feste, di solito – ma non questa volta – ce la danno; fuori dalle feste di meno, ma ci arrangiamo, naturalmente a pagamento, anche quando non è previsto, come questa volta
-          forca : per fortuna in Italia la pena di morte è stata eliminata con l’avvento della Repubblica, però, però …da varie parti – e soprattutto da una di colore verde, ma che non ha niente a che fare con la “green economy” che non sa da parte stia - si invoca spesso la pena di morte per alcuni efferati delitti soprattutto per i cosiddetti extracomunitari, in questo caso anche quando i delitti non sono molto efferati.
 
A questa “governance” (lo dico volutamente in inglese perché è molto di moda nelle alte sfere governative), si aggiunge l’incompetenza (vedi SISAS) e la disorganizzazione, che ci fanno aumentare la spesa pubblica, locale e non.
.


[1]Al tempo dei Borboni, e anche dei Savoia, la forca serviva per azzittire chi criticava ed esprimeva il proprio pensiero differente da quello permesso : vedi Mazzini condannato a morte perché propugnatore della repubblica
 
Di Gennaro Aprea (del 17/09/2010 @ 16:39:53, in H) Rodano, cliccato 533 volte)
PILLOLE RODANESI 3
 
Ogni tanto vedo alcune piccole cose che non vanno bene a Rodano. Dalle piccole cose si capisce come l’amministrazione non faccia il suo dovere e sono il sintomo di un andazzo che, ahimè, si riflette sulle cose più grandi ed importanti. Ed i cittadini rodanesi ci vanno di mezzo, anche finanziariamente. Ecco le ultime.
 
TARSU
Ci sono alcune persone che ripetono fino alla noia che loro non mettono le mani nelle tasche degli italiani. I loro adepti rodanesi, cioè l’amministrazione comunale attuale, hanno inviato recentemente via Equitalia, l’agente della riscossione delle tasse ed imposte, il pagamento della TAssa per la raccolta dei Rifiuti Solidi Urbani.
Quest’anno è aumentata di Euro 34 Euro. Poco, qualcuno dirà; intanto un poco qui e un poco là, i nostri introiti sono decurtati pian piano (nelle pillole 2 avevo già parlato delle addizionali IRPEF comunale e regionale).
 
NUOVE PISTE CICLOPEDONALI
Ho già parlato in passato delle nuove piste quando non erano ancora finite ma tutti ne usufruivano, comprese le automobili in alcuni tratti. Ora sembrano completate con la superficie piana e rossa che le caratterizzano. Però manca ancora qualcosa di importante perché non c’è alcun cartello alle varie entrate che indichi chi non deve usufruirne. Infatti numerosi giovani e meno giovani a tutte le ore vi scorazzano veloci con scooter grandi e piccoli mentre vi transitano pedoni, qualche volta accompagnati da bambini e/o cani, e i ciclisti, mettendo in pericolo gli aventi diritto.
Alcuni di questi scooteristi sono stati redarguiti dai passanti e si sono sentiti appunto rispondere che non c’era alcun divieto, quindi ne avevano diritto.
Ma c’è un’altra cosa che manca: i controlli, cominciando dai genitori. Come al solito in Italia tutta, si fanno le leggi ed i regolamenti e poi nessuno controlla e fa’ pagare multe per chi non segue la legge.
 
I LAMPIONI STRADALI DI  VIA DELLE QUERCE
Ho parlato molti mesi fa anche di questo argomento. Mi ero accorto che rimanevano accesi tutto il giorno (d’estate dalle 6 alle 21) con grande spreco di energia (che costa e che paghiamo noi con le nostra tasse ed imposte).
Ne ho riparlato in giro con qualche addetto ai lavori, in riunioni dell’opposizione e non, ma non cambia niente.
 
 
Dato che da noi tutto funziona meglio con le raccomandazioni, se qualcuno dei rodanesi che mi legge ha amici in Comune (io non ne ho), perché non fa’ presente queste situazioni?
 
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 781 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (32)
B) Belle Immagini (4)
C) Commenti e varie (143)
COMMENTI E VARIE (2)
D) Guerre (12)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (109)
G) Ricette (8)
H) Rodano (42)
I) Sport e Calcio (16)
L) Zero-carbonio (98)
M) Satira e Umorismo (64)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< novembre 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600