Omografi? Contatti
Il Blog: discussioni, articoli, pensieri e scambio di idee
\\ Home Page : Storico : C) Commenti e varie (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 24/12/2013 @ 18:12:12, in C) Commenti e varie, cliccato 612 volte)
AUGURI PER L’ANNO PROSSIMO
 
E’ molto tempo che non scrivo una riga su questo mio piccolo blog. Non è stata pigrizia né importanti ragioni di salute per fortuna, anche se ho dovuto dedicare un po’ di tempo a curami i normali disturbi che sopravvengono con l’età. Tuttavia la ragione principale del mio silenzio è dovuta a nuovi impegni e ricerche sui problemi ambientali che mi hanno preso molto nella preparazione di lezioni/conversazioni che saranno svolte ai primi di febbraio. Essi non mi hanno lasciato nemmeno il tempo per leggere giornali, libri, ecc… Ne parlerò qui al momento opportuno.
 
Dopo queste spiegazioni e scuse più che obbligatorie nei confronti dei miei lettori, mi unisco a tutti quelli che lo hanno già fatto per augurare a tutti i miei più sentiti e cordiali auguri per un 2014 più sereno possibile rispetto a quello che sta per terminare.
Il 2013 ci ha fatto assistere e soffrire per un ulteriore deterioramento della situazione economica e morale. Situazioni che hanno colpito un numero sempre maggiore di persone.
 
I miei auguri comprendono anche quelli per Natale destinati ai lettori credenti per i quali questa festività è per loro importante. Desidero spiegarmi meglio: fra i miei amici e conoscenti con i quali ho rapporti di affetto e di stima, molti sono cattolici o cristiani di altre fedi; però fra i tanti amici vi sono anche alcuni buddisti, ebrei, musulmani, agnostici ed atei. Io rispetto la fede di ciascuno, però non mi permetterei mai di augurare Buon Natale ai non cristiani, soprattutto ebrei e musulmani, e a tutti gli altri, compreso i non credenti (io lo sono da decine d’anni).
 
Invece i credenti delle religioni cristiane, pur conoscendo la diversa fede o la laicità di quegli amici e conoscenti più intimi, dimenticano la differenza e continuano a fare o mandare auguri di Buon Natale in tutte le lingue. Alcuni lo fanno sperando che chi li riceve possa addirittura commuoversi e ricredersi (lo faceva mia madre nei miei confronti); la maggior parte di loro lo fanno perché, pur professandosi cristiani, hanno dimenticato il significato vero della festa del 25 dicembre, la nascita del figlio di Dio che si è umanizzato e sacrificato per amore verso tutta l’umanità. Per loro è solo la festa dei regali, delle vacanze, delle gran mangiate, delle vacanze in paesi esotici, dei feticci dell’albero, di Babbo Natale, delle luci colorate che lampeggiano e della gara a chi le fa più belle, ecc.
E spesso il presepe è anch’esso solo la gara al migliore….Hanno dimenticato la ragione profonda per cui San Francesco lo ha creato; quindi non dimostrano di essere dei veri credenti…..e poi dicono che lo fanno per i bambini i quali a loro volta imparano la stessa cosa dai genitori, cioè qualcosa che non è più fede.
Qualche volta vanno anche alla messa di mezzanotte, perché è bello e una volta tanto…. e poi si addormentano quando il sacerdote fa i seri commenti sulla circostanza.
 
 
Di Gennaro Aprea (del 05/10/2013 @ 17:31:17, in C) Commenti e varie, cliccato 606 volte)
ANCORA DUE FLASH E UN COMMENTO SUL POST BERLUSCONI
 
1) Come è mia abitudine, stamattina ho ascoltato la rassegna della stampa di oggi di RadioTre con gli interventi degli ascoltatori. Uno degli ultimi è stato brevissimo ed ha detto più o meno: “ Ma la volete smettere di parlare sempre male di Berlusconi?”.
Se avessi avuto la possibilità d intervenire in tempo reale la mia risposta sarebbe stata: “non possiamo stare zitti se voi continuate a parlar bene ed elogiare Berlusconi dicendo un mucchio di falsità e fandonie; appena la smetterete, smetteremo anche noi….anzi, non parliamo più di questo signore, cominciamo ad essere seri”.
 
2) Sempre stamattina, le notizie sono state che il voto del Senato al completo sulla decadenza della carica sarà effettuata prima della fine del mese. Mi chiedo e vi chiedo: è mai possibile che per realizzare questi eventi previsti dai regolamenti burocratici delle nostre Camere debbano passare mesi? La sentenza ufficiale con le motivazioni è dei primi di agosto. Si è dovuto aspettare più di 60 giorni prima che la Giunta si riunisse per fare la votazione e ora per la definitiva dell’Aula altri 15-25 giorni.
Ma questi Senatori, quanto ci mettono a fare ‘sti lavoretti, pensamenti e rapporti, mentre in una impresa i suoi alti dirigenti per un argomento unico di questa portata ci metterebbero, a dir tanto, una settimana? Capisco i ritardi per le riunioni diplomatiche dei partiti della maggioranza “anomala”, ma non si può esagerare!
Quando ero ragazzo mio padre, prendendomi in giro, mi diceva: “Voglia di lavorar saltami addosso e fammi lavorar meno che posso!”, quando mi vedeva impigrito sui libri, distraendomi ad ogni minuto e pensando ad altre cose fuori dallo studio….tipo le vacanze, o la gita, o la festa con gli amici e le amichette; i cui concetti sono facili da trasferire alle attività usuali dei Parlamentari.
 
3) Nei primi degli anni 70 ho conosciuto in un viaggio aereo un parlamentare vicino di poltrona; poi siamo diventati amici e ho saputo tutto sulle sue usuali attività settimanali. Andavo spesso a Roma in quel periodo e ogni tanto mi capitava di incontralo per un breve pranzo a base di tramezzini, un bicchiere di vino e un caffè. Era un senatore di un medio capoluogo di Provincia (ex Sindaco), anche membro e successivamente presidente di Commissione parlamentare. Ha fatto 5 legislature ed ora non è lontano dai 90 anni, in pensione:
-          lunedì mattina o primo pomeriggio: aereo per Roma in economica e studio di incartamenti nel pomeriggio
-          martedì, mercoledì, giovedì, venerdì: in Senato per studio, preparazione di azioni dopo incontri con colleghi, riunione di Commissione ove prevista, aula per ascolto ed interventi su proposte di legge, votazioni, ecc.
-          venerdì sera: ritorno in sede
-          sabato e spesso domenica mattina: incontri in sede locale del partito e con i cittadini
-          poi si ricomincia: come e anche più della settimana di un dirigente d’azienda che ha la sua sede di lavoro fuori della propria residenza
-          Assentesimo: non più del 5% salvo assenze giustificate
-          Vacanze: 30-35 giorni fra luglio e agosto con la moglie lavoratrice (figli grandi e indipendenti)
-          Metà del reddito di parlamentare al Partito centrale e locale
-          Tv, radio e interviste varie: poco, solo il necessario. Talk show televisivi: non esistevano salvo gli interventi in incontri pre-elettorali.
Ce ne sono ancora di queste persone nelle Camere dei nostri Rappresentanti? (ai tempi ne ho conosciuto altri che si comportavano alla stessa maniera). Forse ce ne sono ancora così, pochi e non esibizionisti, ma sono una fortissima minoranza.
 
Di Gennaro Aprea (del 19/09/2013 @ 16:12:31, in C) Commenti e varie, cliccato 568 volte)
BERLUSCONI: ULTIMA VOLTA?
 
A partire dalla decisione della Corte di Cassazione di confermare la condanna del Signor Berlusconi (merita ancora l’appellativo di Cavaliere che i giornalisti televisivi continuano ad usare?), i media hanno profuso a piene mani, anzi manone, commenti e cronache giornaliere sul condannato.
Dopo l’appello di ieri sulla sua stazione televisiva Italia 1, mi permetto anch’io, nel mio piccolo di dire qualcosa.
 
1)     Questo primo punto è una pesante critica alle televisioni italiane, soprattutto a quelle che non sono di proprietà della Mediaset che ovviamente lo appoggiano, quindi quelle della RAI e altre,che hanno “sprecato” troppo tempo in ogni telegiornale e nei talk show a parlare di lui. Ma la cosa che più mi ha dato fastidio è l’utilizzo di riprese televisive molto datate, persino risalenti all’inverno con pioggia e cappotti, sul “nostro”, mentre l’estate ci affliggeva con le temperature tipiche della stagione. Tutti sanno e sapevano che Berlusconi se ne stava nella sua villa S. Martino di Arcore da dove non si è mosso per tutto questo periodo. Molte di queste vecchie riprese lo mostravano sorridente in mezzo alla gente che lo applaudiva, alla quale si rivolge con il suo ormai abituale saluto fascista, così come in Senato con il codazzo di fan-senatori PDL. Perché esaltare questa figura mostrandolo quasi sempre come una persona di successo? Io non ne posso proprio più dell’eccesso di mettere in mostra questa persona che la maggior parte degli italiani non ama e non stima (vedi le ripetute indagini sulla sua popolarità che lo vedono bene in basso in graduatoria con percentuali molto inferiori ad altri personaggi politici in vista in questo periodo). Mi auguro ed auguro a tutte le persone che condividono il mio punto di vista che non saremo più subissati dalle sue immagini con relativi eccessivamente lunghi commenti. Per non parlare dei suoi “aficionados”, maschi e femmine, che non sanno far altro che i “baciapile”….per non dire qualcosa di più forte, sempre in nome di oggetto del bacio.
2)     Sul settimanale l’Espresso del 29 agosto ho letto un interessante articolo di Paolo Biondani intitolato: “Pregiudicato e privilegiato – Dieci mesi e mezzo ai domiciliari. Senza Previti, Dell’Uri e bunga bunga. Oppure i servizi sociali. Ecco come l’ex cavaliere sconterà la pena”. L’autore elenca, regolamenti alla mano (Legge sull’ordinamento penitenziario), tutto ciò che il condannato è libero di fare (tanto) e ciò che gli è impedito. Nel caso dei Servizi sociali, la legge (Art. 47) prevede che “l’affidamento è in prova”; il condannato va controllato – così il Biondani – dai Servizi sociali che gli fanno una specie di esame con relazione finale ai giudici. Essi devono accertare “l’effettiva rieducazione del reo” e l’affiliato deve mostrare di aver capito la “gravità del reato commesso”, fare una “revisione critica” ed impegnarsi a cambiare vita. Negare il reato dopo una condanna definitiva, magari dichiarandosi perseguitato da schiere di giudici comunisti, insomma, rischierebbe di portare l’illustre pregiudicato ad una sonora bocciatura all’esame di rieducazione. Con effetti disastrosi: se fallisce la prova cessa la sospensione ed il condannato va in galera (in questo caso agli arresti domiciliari dove la sua visibilità diminuisce decisamente contro il suo stesso interesse). A questo punto mi chiedo: il contenuto del videomessaggio di Berlusconi di ieri "SONO INNOCENTE", non è la dimostrazione palese di un comportamento contrario alle regole dell’affidamento ai Servizi sociali?
3)     Ultima considerazione molto personale. Nel suo show l’ex cavaliere mi ha fatto molta pena perché ha superato tutti gli esami per vincere un gara di comportamento ridicolo, a parte le bugie grossolane che ha espresso, magnificamente elencate e spiegate una per una da Massimo Giannini, vice-direttore de La Repubblica, nel suo articolo di oggi e da Michele Serra nella sua “Amaca”; due giornalisti di cui non si può che ammirare la loro professionalità ed intelligenza.
 
Spero che a breve scadenza non saremo più annoiati mortalmente dall’eccesso di notizie su Berlusconi. Non ne posso proprio più.!
 
Infine starò molto attento ai risultati dei suoi ricorsi alla Corte Costituzionale italiana e alla Corte Europea. Credo che queste iniziative serviranno solo a far guadagnare molti altri Euro ai suoi Avvocati difensori senza ottenere i risultati sperati.
 

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 60 persone collegate

Titolo
A) Aziende, innovazione, produttività, costi, ecc. (32)
B) Belle Immagini (4)
C) Commenti e varie (143)
COMMENTI E VARIE (2)
D) Guerre (12)
E) Omografi (1)
F) Questa è l'Italia (109)
G) Ricette (8)
H) Rodano (42)
I) Sport e Calcio (16)
L) Zero-carbonio (98)
M) Satira e Umorismo (64)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

< novembre 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
             

Titolo
Ti piace questo sito?

 Eccellente
 Buono
 Così e così
 No.

powered by dBlog CMS ® Open Source 

footer

 

Aggiungi Gennaro Aprea a "Preferiti"

 

HomeChi Sono | Rodano | Discussioni | Omografo? | Contatti

 

Sito ottimizzato in 800x600